Carmelo Daidone
Carmelo Daidone

La Spezia, 11 settembre 2018 - Sabato 15 settembre il comandante provinciale dei vigili del fuoco Calogero Daidone lascia il comando dei pompieri spezzini dopo tre anni e mezzo.

Era il 9 marzo del 2015 quando assunse l’incarico e subito, ad accoglierlo, trovò “l’emergenza vento” che stava interessando la zona di Ortonovo procurando anche ingenti danni ad alcune strutture. Da subito, quindi, l'ingegner Daidone ha avuto modo di apprezzare la professionalità e le competenze espresse dai “suoi uomini” così come ama chiamare il personale del comando.

Durante la sua permanenza, oltre agli interventi di soccorso rilevanti che ha sempre seguito da vicino, numerose sono state le iniziative che lo hanno visto promotore e sostenitore: attività divulgativa nelle scuole, attività sportive, attività di prevenzione e vigilanza, permettendo al comando di potersi esprimere sempre al meglio delle proprie capacità e competenze.

Dopo aver inaugurato il distaccamento della Val di Magra e Lerici (a Sarzana), ha seguito personalmente l’iter, ancora in corso, che porterà alla realizzazione del nuovo distaccamento portuale. Alla fine del suo mandato spezzino, il comandante ha voluto porgere i suoi ringraziamenti al personale operativo, permanente e volontario, e alle loro rispettive famiglie, al personale di supporto tecnico, amministrativo, contabile e informatico, al personale in quiescenza, alle rappresentanze sindacali con le quali ha intrecciato confronti e dialoghi sempre volti a un obiettivo comune: il “benessere del personale”. Ringrazia, inoltre, tutte le istituzioni e gli enti con i quali il comando dei vigili del fuoco La Spezia, ha avuto modo di lavorare, collaborare e interagire per la realizzazione delle varie iniziative. Lo stesso giorno Daidone assumerà il comando dei Vigili del Fuoco di Massa Carrara, lasciato vacante dal suo successore a La Spezia, Leonardo Bruni.