La Spezia, 6 aprile 2021 - "Siamo pronti ad aumentare le vaccinazioni con l’arrivo di nuove dosi". Il sistema-vaccini in Liguria è andato avanti a pieno regime anche nel week end di Pasqua, registrando fra l’altro, come sottolinea il presidente della Regione Giovanni Toti "l’apertura di un nuovo drive through vaccinale a Taggia, nell’imperiese. Qui alla Fiera si è lavorato sia sabato sia ieri, con la sola pausa nella giornata di Pasqua, mentre abbiamo aumentato le somministrazioni alla Spezia", dove proprio dalla scorsa settimana l’hub dell’ex Fitram ha a disposizione un nuovo locale da 70 metri quadrati concesso dall’amministrazione comunale all’Asl".

"Ora siamo ai limiti della nostra produzione nella programmazione di aprile – sottolinea Toti – la nostra capacità di vaccinazione adesso è sufficiente a garantire l’utilizzo di tutte le dosi che arriveranno da Roma". E si guarda al futuro anche con un crto ottimismo. "Il generale Figliuolo ha detto che arriveranno più vaccini e io me loauguro, noi siamo pronti ad aumentare quanto serve. Bisogna accelerare le vaccinazioni a domicilio per le persone non deambulanti, che ovviamente meritano un’attenzione particolare: da oggi aumenteremo le squadre dedicate e siamo convinti che l’arrivo a metà aprile del vaccino Johnson, da somministrare con una sola dose, ci faciliterà ulteriormente il compito".

Colori

Da ieri sera a mezzanotte la Liguria è tornata in zona arancione dopo i tre giorni ‘rossi’ stabiliti a livello nazionale per il week nd di Pasqua. Resteranno in zona rossa solo lo le province di Savona e Imperia, mentre il resto del territorio torna in arancione. Rimarrà invece in vigore fino a domenica 11 aprile l’ordinanza firmata da Toti che dispone su tutto il territorio ligure il divieto di raggiungere le seconde case e i beni assimilabili come barche o roulotte. "Le misure che abbiamo preso – prosegue Toti – credo possano servire nelle prossime due settimane a contenere i contagi e a far scendere la curva delle ospedalizzazioni. Credo che sia l’ultimo miglio: bisogona stringere i denti: so che l’abbiamo detto molte volte e che le persone sono stanche ma - cerchiamo tutti di fare un ultimo sforzo".

Dati

Due ieri i decessi di persone contagiate dal virus, una donna di 87 anni e un uomo di 77. Sono 402 i nuovi positivi in Liguria, a fronte di 2.571 tamponi molecolari e 1.330 tamponi antigenici rapidi. A Spezia i tamponi refertati sono stati 128. Nella provincia spezzina i nuovi contagi sono 7, il numero più basso delle ultime settimane: fra questi uno riguarda un minorenne, altri 4 persone con più di 60 anni. Più difficile la situazione a Savona (138 nuovi casi), Imperia (47) e Genova con 210. In aumento invece i ricoveri al San Bartolomeo saliti a quota 98 di cui 9 in terapia intensiva, sette in più del giorno prima.

c.mas.