Asilo nido
Asilo nido

La Spezia, 16 settembre 2020 -  Dopo lo stop imposto alla città per la salita dei contagi, la giunta Peracchini corre ai ripari e taglia le tariffe dei servizi educativi e scolastici del nuovo anno scolastico.

La giunta ha infatti rideterminato le quote dei servizi sospesi fino al 30 giugno scorso l’emergenza sanitaria da Covid-19. Un provvedimento rivolto al settore che riguarda la prima infanzia 0-6 anni (nidi, centri bambini, sezioni primavera e scuole dell’infanzia comunali per i quali la tariffa è post pagata): la tariffa mensile a bambino è azzerata per i mesi da marzo a giugno.

Mentre per il trasporto scolastico, la cui tariffa annua è prepagata, sarà applicato uno sconto del 40% sulla retta annua già versata a scomputo delle tariffe esigibili per l’anno successivo o un rimborso di pari valore economico per le famiglie che cessano la fruizione del servizio. La rideterminazione delle tariffe dei servizi educativi e scolastici nasce da una variazione di assestamento al bilancio di previsione 2020-2022 e vuole essere un aiuto alle famiglie che hanno risentito e risentono della crisi dovuta alla pandemia, andando ad azzerare o ridurre in maniera sensibile le prestazioni non fruibili. La necessità di intervenire sulla misura della compartecipazione delle faglie al costo dei servizi a seguito delle misure sanitarie emergenziali non investe quei servizi educativi e scolastici la cui tariffa è definita a misura, come per la ristorazione scolastica.