Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
15 mag 2022

Superenalotto: a Migliarina ora è caccia al vincitore del '5+1'

La schedina da 828.136 euro è stata giocata nella tabaccheria Vaccani, in Corso Nazionale 594. Ma nella zona il top è stato due anni fa con il '6' a Romito Magra. La procedura per la riscossione

15 mag 2022
featured image
I festeggiamenti alla tabaccheria Vaccani
featured image
I festeggiamenti alla tabaccheria Vaccani

La Spezia, 15 maggio 2022 - Che colpo a Migliarina, a conferma che lo spezzino è un territorio baciato dalla fortuna. E' caccia grossa, da ieri sera, al possessore della schedina del Superenalotto che ha centrato un ‘5+1’ che non sarà milionario, ma ci va abbastanza vicino con 828.136 euro. Certo, se fosse stato un 6, parleremmo di altre cifre. Ma tant'è. Il jackpot per il prossimo concorso sale così alla cifra-record di 205 milioni, il più alto di tutte le lotterie del mondo. La combinazione vincente è stata giocata alla tabaccheria Vaccani, in Corso Nazionale 594, zona Migliarina, ma sarà difficile che il vincitore, o la vincitrice, si presenti con il tagliando in ricevitoria, tanto più che sarebbe del tutto inutile.

Per entrare in possesso della vincita, infatti, si deve seguire una procedura particolare. La ricevuta di gioco è un titolo al portatore, come una banconota. Chiunque ne sia in possesso e si presenti per la riscossione, è considerato il vincitore. L'originale della ricevuta di gioco, ovvero l'attestazione cartacea della giocata, costituisce l'unico titolo di legittimazione per la riscossione della vincita. La stessa deve essere presentata integra e leggibile in ogni sua parte. I documenti da esibire per l'incasso all'Ufficio Premi Sisal sono la carta d'Identità, il codice fiscale e la ricevuta della giocata vincente, fisica (se hai giocato nel Punto vendita) o online (se hai giocato da sito o da App). Il  vincitore può presentarsi da solo per l'incasso all'Ufficio Premi Sisal, senza accompagnatori, amici, notai o rappresentanti della banca dove farà accreditare il bonifico. Da non dimenticare il codice Iban per l'accredito della somma. In nessun caso e in nessun momento l'Ufficio Premi Sisal consegnerà denaro in contanti.

Le sedi dell'Ufficio Premi Sisal dove presentarsi per la riscossione sono a Milano in via Ugo Bassi,6 o a Roma in via Sacco e Vanzetti, 89. L'orario di apertura è dalle 9 alle 13 dal lunedì al venerdì. La riscossione della vincita deve avvenire entro il 90° giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale. Nei casi, come quello di Migliarina, in cui l'importo della vincita è inferiore a un milione, il pagamento avviene entro 30 giorni solari dalla consegna della ricevuta. Il vincitore è tutelato dal rispetto sulla privacy e in nessun caso, a meno di sua specifica volontà, Sisal potrà comunicare la sua identità.

La zona, come accennato, si conferma fortunata. Molto fortunata. La vincita di Corso Nazionale ne richiama alla memoria una assai più cospicua centrata a Romito Magra, con una giocata da 2 euro, il 29 gennaio 2020, in una tabaccheria non a caso chiamata Quadrifoglio: più di 67 milioni di euro e spiccioli, dove per questi ultimi si parla di 281mila euro. Mistero a distanza di oltre due anni anche su chi sia l'ultrafortunato: nessuna traccia nonostante a Romito abitino appena 10mila persone. Una vincita colossale, che non è rientrata nella top ten di sempre, dove invece figurano i 147 milioni e 800mila euro, vinti nella non lontana Bagnone, in Lunigiana, il 22 agosto 2009.

L’ultimo 6 centrato nei 25 anni di storia del Superenalotto risale al 22 maggio 2021, quando un fortunato vincitore si portò a casa 156 milioni, sempre con una schedina da 2 euro, giocata nel comune di Montappone, borgo in provincia di Fermo.  Da allora è trascorso quasi un anno senza che nessuno abbia centrato la sestina vincente. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?