Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
22 giu 2022

Strada abusiva e discarica: denunciato

Blitz dei carabinieri forestali. Materiale di vario tipo. accumulato in un container

22 giu 2022
L’intervento dei carabinieri forestali
L’intervento dei carabinieri forestali
L’intervento dei carabinieri forestali
L’intervento dei carabinieri forestali
L’intervento dei carabinieri forestali
L’intervento dei carabinieri forestali

Un uomo originario del Marocco è stato denunciato dai carabinieri forestali della Spezia per aver realizzato, in una zona vincolata paesaggisticamente, una strada di accesso abusiva per raggiungere la sua abitazione, utilizzando rifiuti misti derivanti dalla sua attività edile per stabilizzare il piano di transito. L’episodio è avvenuto nel territorio di Calice al Cornoviglio: i militari si sono accorti di quanto era stato realizzato durante un’attività di controllo del territorio, scoprendo anche che il cittadino straniero aveva realizzato a poca distanza dalla strada e dalla sua abitazione, una vera e propria discarica abusiva, accumulando i rifiuti provenienti dalla sua attività di svuota cantine e recupero di materiali ferrosi. Nella discarica i carabinieri forestali hanno ispezionato anche un container di circa 10 metri quadrati, contenente varie tipologie di rifiuti speciali come materiale plastico, elettrico, un congelatore, taniche, e svariati rifiuti ferrosi. All’esterno del container erano stati depositati altri rifiuti speciali, quali un sedile di auto, pneumatici, batterie, bombole di gas. Per le attività realizzate abusivamente l’uomo è stato denunciato a piede libero all’autorità giudiziaria, mentre gli uffici del Comune di Calice, allertati dalla stessa Forestale, hanno subito avviato il procedimento amministrativo finalizzato all’eliminazione delle opere abusive realizzate in questi mesi dal cittadino nordafricano, eseguite in assenza dell’autorizzazione paesaggistica e del necessario titolo edilizio, cui potrebbe seguire anche una sanzione pecuniaria.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?