Stop stereotipi di genere. Riconoscimento europeo al premio Donnambiente

E’ stato selezionato insieme a PizzAut in una rosa di cinque finalisti. La cerimonia svoltasi a scena a Roma sarà replicata anche a Bruxelles.

Stop stereotipi di genere. Riconoscimento europeo al premio Donnambiente

Stop stereotipi di genere. Riconoscimento europeo al premio Donnambiente

La sua mission è contribuire a combattere le differenze di genere e gli stereotipi in un settore tradizionalmente maschile: quello della scienza. Tanti gli ostacoli, ma qualcosa si muove. E non soltanto nei trend, ma anche nella sensibilità intorno a queste tematiche. Non arriva a caso il riconoscimento assegnato dall’Ufficio del Parlamento europeo in Italia: ad aggiudicarselo, il Premio Donnambiente, che ha ottenuto il Premio Cittadino Europeo 2023 insieme a PizzAut, modello inclusivo dedicato all’autonomia dei ragazzi affetti da autismo.

I due vincitori, selezionati fra una rosa di cinque finalisti, sono stati al centro della cerimonia andata in scena nello Spazio Europa – Experience David Sassoli di Roma, che sarà replicata a Bruxelles. Donnambiente è promosso dalla 5 Terre Academy fondata e presieduta da Leonardo D’Imporzano e si propone di favorire la partecipazione femminile allo studio, alla ricerca e alla divulgazione scientifica; viene assegnato a cittadini, gruppi, associazioni o organizzazioni per progetti da essi realizzati hanno realizzato attività che promuovono una migliore comprensione reciproca e una maggiore integrazione tra le popolazioni degli stati membri, traducono in pratica i valori della carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, agevolano la cooperazione comunitaria e culturale transfrontaliera o transnazionale, oltre che progetti connessi all’Anno europeo in corso. "Siamo particolarmente felici ed onorati per questo riconoscimento che premia la nostra costanza, ma soprattutto sottolinea come siano importanti le tematiche al centro del nostro progetto" ha sottolineato D’Imporzano. Nella motivazione, oltre che menzionare la mission del Premio, si sottolinea anche la valorizzazione del "punto di vista femminile come possibilità di fornire all’azione scientifica ed ambientale un impulso nuovo ed innovativo, partecipando alla definizione di obiettivi e proponendo nuove interconnessioni creative". Donnambiente, oltre a valorizzare il lavoro delle vincitrici e a metterle in contatto con i principali stakeholder e rappresentanti di politica e associazioni ambientali, ha coinvolto 10mila studenti, che hanno potuto così abbracciare una valorizzazione del sapere scientifico.

Alla cerimonia di consegna della medaglia simbolo del Premio Cittadino Europeo ha partecipato l’europarlamentare ligure e capodelegazione Pd al Parlamento europeo Brando Benifei. "Vivo questa premiazione con orgoglio – ha sottolineato –, perché si riconosce lo straordinario lavoro di una realtà del territorio da cui provengo. La 5 Terre Academy, promuovendo Donnambiente, dà un contributo importantissimo a un tema centrale nella costruzione di una società libera da stereotipi e fondata su una parità effettiva. Ancora poche ragazze scelgono di studiare materie scientifiche e tecniche e questo accade per un preciso retaggio culturale che produce una segregazione femminile in percorsi di studio e professionali più orientati alla cura e ai servizi, con conseguenze non trascurabili in termini di possibilità di carriera e retribuzioni. Il premio Donnambiente fa proprio questo ed è una grande gioia vederlo insignito del Premio Cittadino Europeo".

Chiara Tenca