L'epicentro della scossa
L'epicentro della scossa

La Spezia, 23 giugno 2016 - Scossa di terremoto di 4 gradi Richter alle 16.38 con epicentro nella zona della Spezia. A segnalare il terremoto, le tantissime telefonate dei cittadini alla Spezia ma non solo: il terremoto è stato sentito fino a Livorno, con tante chiamate alle forze dell'ordine anche nella città labronica. Un po' tutte le città della costa toscana sono state dunque coinvolte. Il terremoto è stato di discreta potenza e a una profondità di solo 9 km. E' stato quindi sentito nettamente. Non si segnalano danni alla Spezia e nelle altre città colpite.

Tanta paura da parte dei cittadini ma fortunatamente nessuno sembra aver riportato danni fisici. Ci saranno dei necessari controlli sulla stabilità degli edifici più vetusti. L'epicentro è stato nei pressi di Santo Stefano Magra, a solo un chilometro dall'abitato e a circa tre chilometri da Bolano

La scossa si è sentita in modo particolare in Val di Magra e in centro alla Spezia. A Sarzana era in corso la riunione dei sindaci dell'ente Parco di Montemarcello Magra Vara.

«Abbiamo sentito una botta incredibile - racconta il sindaco di Brugnato Corrado Fabiani, presente all'assemblea -. Era in corso l'intervento di uno dei colleghi. Abbiamo pensato dapprima di buttarci sotto al tavolo. Poi ci siamo precipitati per strade, e come noi moltissime persone». Grande la paura per i sindaci, l'epicentro si trova a nemmeno dieci chilometri di distanza da Sarzana. La seduta è stata ovviamente sospesa.

Il terremoto è stato avvertito anche in tutta la provincia di Massa Carrara. Paura, molte chiamate ai vigili del fuoco, ma al momento non si segnalano danni. La gente si è riversata nelle strade soprattutto a Marina di Carrara. Intanto, il Comune di Carrara ha deciso la chiusura delle scuole venerdì 24 e sabato 25 giugno per verificare eventuali danni negli edifici scolastici.

A seguito della scossa la circolazione ferroviaria sulle linee La Spezia e Sarzana sulla Genova- Livorno, tra Aulla e S.Stefano di Magra sulla Fornovo-La Spezia e tra Aulla e Piazza al Serchio sulla linea Lucca-Aulla è stata sospesa per consentire gli accertamenti tecnici sull'infrastruttura da parte dei tecnici di Rfi. Alcuni treni sono stati fermati nelle stazioni. 

In serata la circolazione è ripresa su un solo binario, in direzione della Spezia. Molti i passeggeri accompagnati in bus da Sarzana alle più vicine stazioni ferroviarie. I treni che hanno ripreso a circolare su questa tratta viaggiano con circa due ore e mezza di ritardo. Sono ancora in corso verifiche sugli altri binari. Totalmente risultano coinvolti un migliaio di passeggeri.

I primi dati