Forze dell'ordine fuori dal carcere della Spezia (foto Frascatore)
Forze dell'ordine fuori dal carcere della Spezia (foto Frascatore)

La Spezia, 9 marzo 2020 - È rientrata la rivolta dei detenuti nella casa circondariale Villa Andreino alla Spezia, scattata dopo le disposizioni sulle visite legate al contenimento del coronavirus.

Da quanto filtrato la mediazione degli operatori sarebbe riuscita a far desistere i detenuti dalla protesta anche garantendo che non saranno presi provvedimenti nei loro confronti per la rivolta. La situazione nella struttura rimane comunque piuttosto tesa.

Nel mattino per riportare alla calma la situazione la direttrice del carcere Maria Cristina Biggi e alcuni operatori si erano asserragliati all'interno, mentre all'esterno venivano dispiegate decine di auto delle forze dell'ordine per prevenire tentativi di evasione.