"Nove milioni alle imprese liguri per gli impianti rinnovabili"

La Regione Liguria aumenta il finanziamento alle imprese che investono in impianti rinnovabili, stanziando ulteriori 5 milioni di euro. L'agevolazione copre l'80% dell'investimento e viene concessa a fondo perduto e a prestito rimborsabile. Gli interventi ammissibili includono la realizzazione di impianti da fonti rinnovabili e sistemi di accumulo.

Le tante domande presentate hanno convinto Regione Liguria ad aumentare il finanzamento alle piccole e medie imprese che investono in impianti rinnovabili. Nel primo bando chiuso a settembre era stato raggiunta la dotazione economica di 4 milioni, ma il numero delle richieste ha fatto riaprire il finanziamento.

A quanto ammonta il nuovo contributo?

"Abbiamo stanziato ulteriori 5 milioni - spiega l’assessore regionale allo sviluppo economico Alessio Piana - e garantiremo la copertura economica a tutte le richieste del primo giorno di bando. Un segnale concreto, che porta a 9 milioni l’importo destinato alla misura, per sostenere l’efficienza energetica delle imprese".

Come verrà suddiviso il contributo?

"L’agevolazione è a copertura dell’80% dell’investimento e viene concessa in parte a fondo perduto e in parte a prestito rimborsabile al tasso dell’1,5%, con un abbattimento del costo di garanzia per sostenere produzione e autoconsumo di energia".

Gli interventi consentiti?

"Sono ammissibili interventi per la realizzazione di impianti da fonti rinnovabili e le apparecchiature interconnesse, fornitura e posa in opera di sistemi di accumulo; connessione alla rete elettrica nazionale e spese finalizzate alla realizzazione del progetto".