Nel riquadro, Leo Reyes
Nel riquadro, Leo Reyes

La Spezia, 6 settembre 2019 - La comunità dominicana della Spezia, una delle più numerose d’Italia, è in lutto per la morte improvvisa di Leo Reyes, rimasto vittima di un terribile incidente stradale mentre si trovava in vacanza nella sua terra d’origine, la Repubblica Dominicana. Aveva 45 anni e viveva da molto tempo nel quartiere Umbertino, dove tutti lo conoscevano. Si poteva, a tutti gli effetti, considerare uno spezzino di adozione, anche perché si tratta di uno dei casi di perfetta integrazione. A stroncare la vita di Leo Reyes è stata la sua grande passione per la moto. Un terribile schianto nell’isola caraibica di Santo Domingo nella zona di San Francisco de Macorís di cui era originario.

Lascia nel dolore le sue tre figlie, la più grande di 19 anni, che vivono in città con la mamma che Leo aveva conosciuto proprio alla Spezia e che aveva sposato e dalla quale, nel corso degli anni, si era poi separato. Poco è trapelato finora sulla dinamica dell’incidente, soltanto che quando i soccorsi sono giunti sul posto ormai per il 45enne non c’era più niente da fare a causa dei gravi traumi riportati. Davvero un crudele destino, perché anche il fratello maggiore era morto in un incidente stradale con la moto alcuni anni fa. La drammatica notizia è arrivata l’altra sera in città, mentre nell’isola caraibica era pomeriggio, e si è diffusa rapidamente attraverso parenti e amici nel quartiere Umbertino dove vive la maggior parte della comunità dominicana spezzina. Leo Reyes, che tutti ricordano come persona solare e un gran lavoratore, abitava ormai da vent’anni alla Spezia in via Napoli e si era integrato molto bene nella realtà cittadina.

Aveva lavorato a lungo in alcuni ristoranti delle Cinque Terre, dove si era fatto apprezzare per le sue qualità. Sarebbe rientrato in Italia a metà settembre, ma il destino ha voluto diversamente. Leo Reyes non tornerà più dalle sue vacanze a Santo Domingo. Ancora non si sa quando si svolgeranno i funerali e soprattutto dove, anche se pare quasi certo che la salma non rientrerà in Italia e che Leo verrà sepolto nella sua terra d’origine.