Gianmarco Davoli
Gianmarco Davoli

La Spezia, 21 novembre 2021 - Prima il quartiere di Melara, dove è cresciuto e dove viveva, poi la zona delle Pianazze dove si trova il suo locale, il ristorante ’Da Francesco’ molto conosciuto per le specialità di pesce. Quindi la notizia, terribile, si è diffusa a macchia d’olio in tutta la città. Anche perché Gianmarco Davoli era un grande tifoso dello Spezia e gli amici che stavano partendo per Bergamo a sostenere le Aquile contro l’Atalanta, lo hanno saputo subito. E non volevano crederci.

Gianmarco Davoli è morto nella notte tra venerdì e sabato a casa della madre, dalla quale era andato dopo aver finito di lavorare al ristorante. Aveva 42 anni. Probabilmente ad ucciderlo nel sonno è stato un infarto. Non risulta avesse problemi di salute. Alcuni anni fa era stato vittima di un grave incidente stradale, con la moto si era scontrato frontalmente con un’auto che aveva invaso la sua corsia. Era stato in coma per alcuni mesi, ma poi si era ripreso bene. Tanto che coltivava ancora la sua grande passione, il calcio, giocando nella squadra del campionato Uisp che porta il nome del suo ristorante.

La morte improvvisa di Gianmarco Davoli lascia nel dolore la mamma, la sorella Daniela con la quale condivideva la gestione del ristorante di famiglia, la moglie Romina Chiroli e i tre figli minori: i gemelli di 6 anni e un ragazzo di 14. Tutti increduli di quanto accaduto, come del resto gli zii, le zie, i cugini le cugine e tutti i parenti.

Il padre Francesco che aveva dato il nome al ristorante, era morto nel marzo 2019. E lui, assieme alla sorella, ne aveva raccolta l’eredità. Il locale in via delle Pianazze è uno tra i più frequentati ed apprezzati nella zona per le specialità di pesce, conosciutissimo dagli spezzini. Aveva frequentato la scuola media ’Cattaneo’ di Melara e ieri i vecchi compagni di scuola, appresa la tremenda notizia, lo hanno ricordato, commossi, su facebook. Ma anche nel mondo del calcio era molto noto, nonché tra i sostenitori dello Spezia Calcio di cui era un grande tifoso.

Il funerale, a cura delle onoranze funebri Chelli si svolgerà lunedì alle 15 nella chiesa parrocchiale di Santa Teresa del Bambin Gesù al Limone. La salma giungerà dall’obitorio dell’ospedale Sant’Andrea.