La mensa nel mirino delle famiglie. Scuola, scattano le proteste . Comune organizza una riunione

A Ceparana lamentele dei genitori per la refezione. Questa sera l’incontro con la ditta appaltatrice. Adorni: "Ci sono state alcune disfunzioni che l’amministrazione ha portato all’attenzione dell’azienda".

La mensa nel mirino delle famiglie. Scuola, scattano le proteste . Comune organizza una riunione

La mensa nel mirino delle famiglie. Scuola, scattano le proteste . Comune organizza una riunione

A Bolano il servizio di mensa scolastica è iniziato da poco più di due settimane, ma molte famiglie sono già sul piede di guerra, tanto che l’amministrazione comunale ha indetto per questa sera una riunione con i genitori, il personale scolastico e i referenti della ditta che gestisce l’appalto, per un confronto franco sul servizio. Le proteste, nei giorni scorsi, non sono mancate: la nuova gestione del servizio – la scorsa estate il Comune ha appaltato il servizio a una nuova società – ha evidentemente fatto storcere il naso a molte famiglie, che già dai primi giorni non solo hanno scritto lettere di lamentele alla dirigenza scolastica e al Comune, ma hanno anche ipotizzato possibili atti di protesta, come quello di preparare ai propri figli un panino da consumare nella pausa pranzo, o quello più drastico di non usufruire più del servizio. C’è chi si è lamentato per la scarsa quantità dei cibi serviti al proprio figlio, chi ha sottolineato come a volte i piatti siano arrivati in ritardo e serviti quando erano ormai già freddi, è chi si è lamentato per l’assenza delle portate. Mal di pancia che hanno riguardato la scuola primaria e quella dell’infanzia, e che hanno portato l’amministrazione comunale, investita del problema, a capire i motivi del malcontento. Alla fine della scorsa settimana, anche due assessori della giunta comunale guidata da Alberto Battilani, Elena Ferrarini ed Elisa Scappazzoni, hanno effettuato un controllo nelle mense scolastiche, presentandosi all’ora di pranzo alla scuola primaria per valutare di persona la situazione. Pochi giorni fa, inoltre, si è tenuto anche un incontro tra l’amministrazione comunale e la ditta appaltatrice del servizio per fare il punto sui rilievi sollevati da molti genitori. Un confronto dal quale sarebbero scaturiti alcuni miglioramenti nella gestione del servizio. Stasera alle 21, presso l’Auditorium della scuola primaria, l’incontro chiarificatore coi genitori. "Ci sono state alcune disfunzioni, alcune cose oggettivamente andavano registrate, abbiamo fatto presente all’azienda le indicazioni che ci sono arrivate dalle famiglie – afferma il vicesindaco Paolo Adorni – e abbiamo già concordato una serie di modifiche e di migliorie, come ad esempio l’eliminazione di tutta la plastica: ci doteremo di una lavastoviglie, così i bambini non mangeranno più con stoviglie usa e getta. L’incontro di mercoledì servirà a tutte le parti per confrontarsi".