Varese Ligure (La Spezia), 14 maggio 2018 - «Me ne vado a casa perché non mi sento bene». Sono state le ultime parole che ha detto agli amici al bar. Poi è salito sulla sua Panda e, probabilmente colto da un infarto mentre era alla guida, è uscito fuori strada e si è schiantato. Incidente mortale ieri sera a Varese Ligure, la vittima è un un uomo di 39 anni, Fausto Cerisola di Comuneglia, non è sposato e lavora in un’azienda ambientale a Carasco, nel chiavarese.

Si è sentito male male attorno alle 20,30 20 mentre era in un bar di Varese Ligure, dove pare fosse andato a vedere la partita della Juventus. Quella che sembrava una serata come tante altre, purtroppo ha preso una piega drammatica e si è conclusa in tragedia. L’uomo ha iniziato a sudare e lo stato di malessere non accennava a diminuire. Pertanto ha deciso di andare a casa, confidando che gli passasse. Ma non è stato così. Messosi al volante dell’auto, prima ancora che raggiungesse la sua abitazione è andato fuori strada e si è schiantato.

Immediati sono scattati i soccorsi coordinati dal 118, con l’intervento dell’automedica Delta 3 e l’ ambulanza della Croce Rossa di Varese Ligure. Il 39enne è rimasto incastrato nell’abitacolo ed il corpo è stato estratto dalla vettura dai vigili del fuoco di Brugnato, con i rilievi effettuati dalla polizia stradale della Spezia. Il medico ha tentato di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare. Il pm di turno Maria Pia Simonetti ha dato il nulla osta per la rimozione del corpo e non è escluso che possa disporre anche l’autopsia per stabilire le cause della morte.