Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
19 mag 2022

La Spezia, ubriaco contromano provoca un incidente

La polizia locale interviene nel tardo pomeriggio di sabato a Pegazzano. Ferita una donna

19 mag 2022
marco magi
Cronaca
Polizia locale
Polizia locale
Polizia locale
Polizia locale

La Spezia, 19 maggio 2022 – Ubriaco alla guida va contromano e si schianta su un veicolo parcheggiato: denunce e sanzioni per un cinquantenne.

Erano da poco passate le 16.30 di sabato, quando alla centrale operativa del comando di polizia locale è arrivata una richiesta di intervento per incidente stradale con lesioni, avvenuto poco prima in via Filzi, nel quartiere di Pegazzano.

In pochi minuti un pattuglia di motociclisti ha raggiunto il luogo del sinistro e, già all’atto dei primi rilievi, la dinamica è apparsa chiara: un furgone isotermico, alla cui guida era lo stesso proprietario, un 50enne residente nelle Cinque Terre, mentre percorreva la via Filzi in salita diretto verso Biassa, nonostante si trovasse ad affrontare un tratto rettilineo, improvvisamente ha deviato tutto a sinistra fino a schiantarsi contro un’autovettura in sosta sul lato opposto della strada. L’urto era talmente forte che l’auto colpita è stata spinta indietro in salita per diversi metri, fino a quando non è stata fermata dallo spigolo del muro di cinta di un parcheggio.

I danni conseguenti all'incidente sono stati ingenti, soprattutto per il furgone, distrutto in tutta la parte anteriore sinistra. A riportare lesioni, per fortuna non gravi, è stata la passeggera dell’auto in sosta. Questo perché nell’auto, ancora parcheggiata, vi erano il conducente e la donna pronti a partire.

Il conducente che aveva provocato il sinistro, invece, era in palese stato di ubriachezza: sottoposto subito alle due prove con etilometro, è stato documentato che l’automobilista si era messo alla guida con un tasso alcolico di 2,15 g/l, quindi ben superiore al limite della fascia più grave di 1,50 g/l.

Per l’uomo le conseguenze, sia sul piano penale che su quello amministrativo, sono state pesanti: al termine dei rilievi e dei relativi atti, gli sono state contestate la guida pericolosa con perdita di controllo del veicolo, circolazione contromano e guida in stato di ebbrezza (denuncia penale con ammenda da 1.500 a 6.000 euro e arresto da sei mesi ad un anno più sospensione della patente di guida da uno a due anni), con pene raddoppiate per aver provocato incidente stradale.

Per questa aggravante, con la sentenza di condanna, il giudice disporrà la revoca della patente di guida (che intanto è stata ritirata) e la confisca dell’autoveicolo (che immediatamente è stato sottoposto a sequestro e fermo amministrativo).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?