Il centro cottura prende forma. Sfornerà 5 mila pasti al giorno

Sono partiti alle Pianazze i lavori di realizzazione della nuova struttura che fornirà le mense scolastiche

Il centro cottura prende forma. Sfornerà  5 mila   pasti al giorno

Il centro cottura prende forma. Sfornerà 5 mila pasti al giorno

Il nuovo centro di cottura per la produzione e distribuzione dei pasti che arriveranno nelle mense scolastiche sta prendendo forma alle Pianazze. Ieri il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha effettuato un sopralluogo proprio per l’avvio dei lavori accompagnato da Davide Mazzola titolare della Hesperio Scarl, Fabrizio Gazzo della Cora’s srl e il dirigente comunale Massimiliano Curletto.

"L’avvio dei lavori per il nuovo centro pasti – ha commentato il primo cittadino – rappresenta una notizia estremamente positiva per la nostra città. Questo centro sarà in grado di garantire oltre 5000 pasti al giorno per tutti gli alunni delle scuole spezzine, assicurando un miglioramento significativo nella qualità del servizio mensa. Inoltre, il nuovo centro porterà diversi benefici, tra cui la garanzia dei pasti a costo fisso per tutta la durata della concessione, che dopo 17 anni vedrà la struttura diventare di proprietà del Comune della Spezia, oltre alla produzione dei pasti vicino alle scuole che ridurrà costi e tempi di trasporto. Questo progetto è una testimonianza concreta dell’attenzione e dell’impegno dell’Amministrazione comunale nel rendere l’esperienza scolastica degli alunni il più positiva possibile. Siamo entusiasti che aziende leader nel settore della produzione di pasti abbiano scelto di investire nel nostro territorio". Sarà un raggruppamento di imprese formate da Cir Food società cooperativa a r.l. di Reggio Emilia (impresa mandataria capogruppo), Cora’s società a r.l. della Spezia e da Hesperio Società consortile a r.l. della Spezia a gestire il centro di produzione pasti e per la gestione in concessione del servizio di ristorazione scolastica nelle scuole del Comune della Spezia (nidi e scuole dell’infanzia comunali, scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado). Al termine della concessione di 17 anni il centro pasti passerà di proprietà al Comune. Il nuovo centro sorgerà in un’area strategica per i collegamenti, infatti si trova in una zona dove sarà possibile in breve tempo, grazie ad una viabilità favorevole, raggiungere tutti gli istituti scolasti.