Cronaca

I vigili del fuoco sono intervenuti a Le Grazie, nel comune di Portovenere, per il recupero di una barca a vela di 6 metri affondata in prossimità del porticciolo; il suo unico albero era pericoloso in quanto avrebbe potuto, a causa del moto ondoso, collidere con altre imbarcazioni vicine. Su richiesta della Capitaneria di Porto della Spezia, la sala operativa dei vigili del fuoco ha disposto l'invio della squadra nautica dal distaccamento portuale, a bordo di un gommone, e del nucleo sommozzatori che invece è arrivato via terra a bordo del furgone attrezzato con strumenti e materiali dedicati. Due sommozzatori si sono immersi per posizionare un "cilindro di spinta" (un pallone di sollevamento chiuso e gonfiato ad aria compressa) all'interno della cabina del natante, per farlo emergere. Poi il relitto è stato veniva trainato fino alla gru dove è stato sollevato e svuotato con una pompa elettrica. La barca recuperata è stata poi posizionata su una sella predisposta sul molo. Tutte le operazioni sono state condotte in accordo e sinergia con la Capitaneria di Porto della Spezia e con l'assistenza della squadra nautica dei vigili del fuoco

Sport Tech Benessere Moda Magazine