Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Elezioni 4 marzo, la carica dei 71.146 elettori. Task force del Comune con 98 addetti

Aofeglia Tartarini di 107 anni, è l’elettrice più anziana

Ultimo aggiornamento il 3 marzo 2018 alle 07:08
ELEZIONI Domenica mattina l’apertura dei seggi (foto d’archivio)

La Spezia, 3 marzo 2018 - Rosatellum, sistema misto, collegio uninominale, voto disgiunto (non consentito), preferenze e candidati collegati: l’apprensione, per chi domani entrerà nella cabina elettorale, sarà più per la scelta del candidato «giusto» o per il timore di non saper districarsi in un meccanismo di voto facile solo sulla carta? Chissà che idea si farà la signora Aofeglia Tartarini, l’elettrice più anziana del Comune di Spezia - è nata il 4 giugno del 1911, e annovera quindi l’invidiabile traguardo delle 107 primavere - quando entrerà in cabina (sempre che decida di farsi accompagnare al seggio) e dovrà tracciare il fatidico segno sulla scheda. Ma forse tante certezze non le avranno neppure i neofiti del voto, come i 18eni che hanno tagliato all’ultimo tuffo il traguardo dell’età che gli consentirà di votare alla Camera. Spot tv, tutorial sulla rete e istruzioni (interessate) dei candidati hanno sicuramente contribuito a chiarire molti dei meccanismi di voto, la controprova però l’ avremo dopo lo spoglio.

Intanto vediamo qualche aspetto tecnico-statistico, cominciando dai collegi. Per il plurinominale della Camera, il collegio è Liguria 2, che comprende La Spezia Rapallo Bargagli. Per il Senato, nel plurinominale, è previsto il collegio unico Liguria. Quanto alla parte Uninominale della Camera il collegio è costituito, oltre che da Spezia, Casarza, Castiglione Chiavarese, Moneglia e Sestri Levante. E infine l’uninominale del Senato, con il collegio 3, La Spezia-Genova. In tutta la provincia (259 sezioni) gli elettori della Camera sono 174.069 (83.240 maschi, 90.829 femmine) quelli del Senato163.128, di cui 85.516 maschi e 77.612 femmine.

La Prefettura sta ultimando, con la sua task-force elettorale (sei persone sotto la guida della dottoressa Grazia La Fauci) tutti gli adempimenti preliminari. Dopo la verifica degli elettori avvenuta ieri, oggi è in programma l’allestimento dei seggi. Alla Spezia gli elettori sono in tutto 71.146, di cui 33.391 maschi e 37.755 femmine.

L’elettrice più anziana è la citata signora Aofeglia Tartarini (107 anni). Gli elettori che votano per la prima volta, sono 535 (302 maschi e 233 femmine). Due di loro, Davide Mazza ed Emanuele De Antoni, sono i più giovani, essendo nati il 4 marzo 2000. Gli elettori che possono votare per Camera e Senato (più di 25 anni) sono 66.491 (30.989 maschi e 35.502 femmine), quelli che hanno meno di 25 anni e voteranno solo per la Camera sono 4.655 (2.402 maschi e 2.253 femmine).I seggi allestiti nel comune capoluogo saranno 96, più 2 seggi speciali. Finora nessun problema di tipo logistico-organizzativo. Dal Comune, dove la task-force elettorale è composta da 98 persone, fanno sapereche tutte le sezioni sono coperte da presidenti e scrutatori.

Franco Antola

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.