Francesco Pelosi e Nicholas Figoli con i nuovi investitori cinesi di ‘EatTiamo’
Francesco Pelosi e Nicholas Figoli con i nuovi investitori cinesi di ‘EatTiamo’

La Spezia, 5 ottobre 2018 – Si chiama EatTiamo ed è la startup spezzina creata da Lorenzo Pelosi e Nicholas Figoli che sta ottenendo successo a New York e negli Stati Uniti. Nata nel 2015, ‘EatTiamo’ scopre e seleziona i migliori produttori di cibo di qualità in tutta Italia, per vendere all’estero sfruttando le potenzialità offerte dal digital. E ora si allarga anche all’Oriente. Sono cinesi, infatti, i due finanziatori che hanno appena investito 200 mila euro sulla startup. Un altro risultato importante per ‘EatTiamo’, che dopo essere stata selezionata da H-Farm e Food-X, due dei migliori acceleratori startup al mondo, dal 2016 è l’unica startup italiana dedicata all’italian food ad essere riuscita ad insediarsi nel mercato Usa, dove oggi consegna ogni mese a casa di centinaia di famiglie un box con la selezione dei migliori prodotti per preparare una vera cena italiana di qualità. «Negli Stati Uniti il problema riguardo al cibo italiano è non saper scegliere – spiegano Nicholas Figoli e Francesco Pelosi – spesso hanno anche timore a cucinarlo in casa. Noi dobbiamo insegnarglielo».

Ad attirare l’interesse degli investitori cinesi è stato proprio il modello di business innovativo, la propensione al digital e la capacità di portare oltre i confini nazionali i produttori del proprio network, elementi che saranno determinanti in futuro anche per sfruttare le potenzialità offerte dal mercato cinese. Una sfida che verrà affrontata anche grazie al supporto diretto dei due finanziatori cinesi, che metteranno al servizio della startup le loro competenze in ambito food e saranno un vero ponte culturale per creare le basi per la crescita in un mercato molto interessante ma dalle caratteristiche uniche al mondo.

Molto soddisfatti i due creatori di ‘EatTiamo’, Figoli e Pelosi: «Aver conquistato la fiducia di due investitori cinesi ci rende molto orgogliosi e ancora più consapevoli del potenziale internazionale della nostra startup. Stiamo dimostrando che si può creare qualcosa di unico che partendo dalla nostra splendida città arrivi in tutto il mondo. Dobbiamo sicuramente ringraziare tutto il team della nostra agenzia creativa Sun-Times e Fabio Bucchioni che con tutta la sua famiglia ha fin da subito sostenuto il progetto in maniera concreta ed attiva. Speriamo che sia un segnale forte per incentivare le realtà locali più importanti a sostenerci in questo percorso di crescita decidendo di investire su di noi sfruttando la campagna di crowdfunding che sarà aperta a tutti: speriamo di raccogliere l’interesse concreto sia di investitori privati che istituzionali».

Gli investimenti cinesi sono l’inizio di un percorso di finanziamento più grande che culminerà con una campagna di ‘crowdfunding for equity’ che sarà attiva da inizio novembre e che punta a raccogliere altri 250 mila euro per riuscire ad affrontare con forza la sfida del mercato cinese: la campagna è aperta a tutti, si potrà investire da 1.000 euro fino a 50.000 in cambio di quote societarie.

Massimo Benedetti