Agenti della polizia di Stato con mascherina durante controlli
Agenti della polizia di Stato con mascherina durante controlli

La Spezia 14 settembre 2020 - Sorpreso due volte senza mascherina nel giro di un quarto d'ora. Finito in questura, il giovane africano risultava essere un cittadino senegalese ventiduenne, domiciliato a Pisa, con precedenti per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio. Denunciato a piede libero per violazione delle normative sulla permanenza nel paese, era sanzionato con ammenda da 400 euro ai sensi dell'ordinanza del presidente della Regione Liguria. La divisione anticrimine della questura spezzina ha immediatamente avviato la procedura per il rimpatrio nel comune di residenza, con foglio di via obbligatorio.

Il giovane era stato avvistato da una pattuglia di agenti  di fronte al market etnico di corso Cavour angolo Via Milano, mentre teneva la mascherina abbassata, al pari dell'amico con cui stava conversando. Entrambi venivano ammoniti verbalmente sull'obbligo di indossare la mascherina e il divieto di assembramento. Il senegalese dava segni di insofferenza, poi si allontanava. Gli agenti tuttavia lo ritrovavano poco distante sempre senza mascherina correttamente indossata ed è scattato l'accompagnamento in questura.