Spiaggie sicure e pulite. La Capitaneria di Porto insieme alla polizia municipale e personale di Acam ha controllato il litorale amegliese per verificare il funzionamento del sistema di scarico di alcuni stabilimenti balneari di Bocca di Magra. L’esito della verifica è stato positivo e non sono state registrate anomalie. L’attenzione si è spostata anche a Punta Corvo, dove è stata risistemata la...

Spiaggie sicure e pulite. La Capitaneria di Porto insieme alla polizia municipale e personale di Acam ha controllato il litorale amegliese per verificare il funzionamento del sistema di scarico di alcuni stabilimenti balneari di Bocca di Magra. L’esito della verifica è stato positivo e non sono state registrate anomalie. L’attenzione si è spostata anche a Punta Corvo, dove è stata risistemata la cartellonistica indicante le zone di pericoloso al di sotto del promontorio. L’area è vietata al pubblico da quando si sono staccati massi dal costone costringendo il Comune a un intervento di ingabbiamento della parete. Le ordinanze prevedono l’interdizione dello specchio acqueo per una profondità di. 150 metri dalla costa e vietano l’accesso, il transito e la sosta sull’arenile sottostante. Ma per evitare problemi l’area è stata recintata e indicata con apposita cartellonistica scritta per altro in più lingue, visto che i ’soliti’ vandaliavevano abbattuto i cartelloni posti in precedenza. Per questo l’altra mattina gli uomini della Capitaneria di Porto e agenti della municipale hanno provveduto a sistemarne di nuovi.

Le operazioni di controllo proseguiranno anche nei prossimi giorni, in previsione dell’ormai abituale aumento del flusso turistico di agosto. L’eventuale presenza di persone nelle zone interdette sarà dunque segnalata alla locale autorità giudiziaria per inosservanza di un provvedimento di sicurezza pubblica per cui è anche l’ammenda fino a 206 euro. I frequentatori della spiaggia del Corvo dovranno quindi sono soltanto attenersi ai divieti oltre a rispettare il numero di presenze in spiaggia stabiliti dalla gestione sanitaria. I controlli sul trasporto in barca sono gestiti dalla cooperativa dei barcaioli che curano il servizio partendo dagli attracchi di Bocca di Magra e Fiumaretta mentre personale volontario che sta collaborando con il Comune, sarà presente lungo il sentiero per limitarne le discese. Per tutto il mese di agosto inoltre è obbligatoria la prenotazione dei posti nelle spiagge libera avvalendosi della apposita App.