Pitbull in una foto Newpress
Pitbull in una foto Newpress

Riccò (La Spezia), 10 aprile 2018 - Stava tagliando l’erba nel suo giardino, nel territorio comunale di Riccò, approfittando della bella giornata di sole di domenica. Mai si avrebbe immaginato quanto di lì a poco sarebbe accaduto. L'uomo è stato azzannato da tre pitbull, scappati dal cancello dei vicini di casa. A dire il vero ad avere la peggio è stata la sua cagnolina, che è dovuta ricorrere alla cure della clinica veterinaria di Santo Stefano Magra, perché letteralmente lacerata dai morsi dei tre cani. Il fatto, come detto, si è verificato domenica, poco prima delle 12. La moglie si trovava poco distante dal marito. «I vicini – racconta l’uomo – hanno lasciato il cancello aperto e i tre pitbull sono andati come missili contro mia moglie. La zona dove stavamo tagliando l’erba è di nostra proprietà e non è recintata, mentre i cani sono usciti dal cancello della casa dei vicini, che invece è recintata».

Gli animali si sono quindi scaraventati contro il cagnolino, tra le urla di terrore della donna. «Sono corso verso di loro – prosegue il racconto dell'uomo ferito –, ho afferrato un cane quando stava addentando la mia cagnolina. Poi per fortuna è arrivato il proprietario dei pitbull che è riuscito a fermali. Ma nel frattempo il mio meticcio era già fermo a terra, sofferente. Per fermare i cani sono stato azzannato: mi hanno morsicato la mano e mi sono procurato la contusione dell’emitorace destro». La cagnolina è stata portata nella clinica veterinaria dalla figlia, l'uomo azzannato è andato a farsi medicare al pronto soccorso: i medici gli hanno dato 10 giorni di referto. «Mia moglie – aggiunge – si è sentita male dallo spavento. Ha accusato un malore, era in stato di shock tanto che prima di andare in ospedale ho dovuto chiamare il 118: medico e infermiere si sono prodigati nel soccorrerla». L’uomo ha quindi presentato denuncia ai carabinieri e all’Asl veterinaria. «Sia ben chiaro – conclude -, anch’io ho altri due cani e anche un pastore tedesco: voglio molto bene agli animali, ma questi pitbull vivono in un ambiente chiuso e ristretto, così si scaricano quando escono. Se non fosse arrivato il loro proprietario non so come sarebbe andata a finire».

Laura Provitina