La Spezia, 11 dicembre 2017 - La protezione civile della Regione Liguria ha prorogato lo stato di allerta meteo fino a domani, martedì 12 ottobre, alle ore 18. Alla Spezia, dunque, le scuole resteranno chiuse anche domani mattina, come già oggi. Al momento l'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado è già stata firmata dal sindaco del Comune della Spezia, Pierluigi Peracchini, ma è quasi certo che anche gli altri 31 comuni della provincia seguiranno l'esempio mentre l'amministrazione provinciale disporrà la chiusura delle scuole di sua competenza, ossia le superiori.

L'allerta meteo sullo spezzino è di due livelli: allerta rosso (il massimo grado) per piogge per quanto riguarda i comuni inseriti nei bacini idrografici medi e grandi, ossia in sostanza quelli che ricadono nelle aree del fiume Vara e del fiume Magra. Si tratta, in sostanza, dei Comuni della Val di Vara e della Val di Magra. E' allerta rosso anche per quanto riguarda le mareggiate e il forte vento. E' invece allerta arancione (il grado subito sotto il rosso) per i Comuni che ricadono in bacini idrografici piccoli, quindi lo stesso comune capoluogo e tutti i Comuni della Riviera e delle Cinque Terre; nondimeno, anche in queste aree al momento sono stati presi provvedimenti per la sicurezza analoghi a quelli di tutti gli altri Comuni dove lo stato di allerta è massimo.

Il centro operativo comunale della protezione civile degli Stagnoni, il Coc, (telefono 0187 501172) terrà costantemente monitorata l’evoluzione della situazione. Il Comune della Spezia raccomanda le misure di autoprotezione, in particolare per le zone a più alta probabilità di allagamento e in quelle collinari dove più alto è il rischio di frane. In caso di forti piogge si raccomanda di limitare al massimo gli spostamenti in auto e, per le aree più soggette ad allagamento, di porre paratie a protezione dei locali siti a livello strada.