La presentazione della serata finale del Premio Lunezia
La presentazione della serata finale del Premio Lunezia

La Spezia, 29 agosto 2018 - Sarà Gianna Nannini il big del Premio Lunezia che, a 22 anni dalla sua nascita, debutta alla Spezia domenica 2 settembre alle 21.30, nella centralissima piazza Mentana.

A presentare nei dettagli il programma conclusivo dell’edizione 2018, giunta al 23° anno, sono stati questa mattina il vicesindaco della Spezia Genziana Giacomelli e l’assessore alla Cultura Paolo Asti, nel corso della conferenza stampa a palazzo civico a cui hanno partecipato anche il sindaco di Aulla Roberto Valettini con il vice sindaco Roberto Cipriani e l’Assessore Giada Moretti, il patron del Lunezia Stefano De Martino con la direttrice artistica delle Nuove Proposte Loredana D’Anghera e Paola Verri di Iren S.p.A., main sponsor della manifestazione.

“La Spezia è per la prima volta protagonista del Premio Lunezia – ha dichiarato Giacomelli – e ospitare nella nostra città l’evento finale di questa importante manifestazione ci rende fieri. Ringrazio quanti hanno permesso alla nostra città di ospitare questo significativo evento. Ognuno di noi, a suo modo, è toccato dall’ascolto della musica, e quando le note si arricchiscono di parole il messaggio che arriva è ancora più profondo e diretto, è arte che arriva al cuore di tutti. Il canto ha un potere fortissimo, riesce a muovere i sentimenti e ad accomunare persone tra loro differenti”.

È soddisfatto anche Valettini: “Il Premio Lunezia è tornato alle sue origini e l'ha fatto con una nuova modalità di joint venture con il Comune della Spezia, con il quale condividiamo con grande piacere ed onore questa importante iniziativa di notevole caratura artistica e culturale”.

Orgoglioso l'assessore Paolo Asti: “L’Estate Spezzina si chiude con il botto, non soltanto perché per la prima volta arriva nella nostra città il Lunezia, riconoscimento fra i più ambiti del panorama musicale italiano, capace di rivelare nuove promesse che nel tempo hanno dimostrato il loro talento, ma anche per il fatto che il Premio ci regala la presenza di Gianna Nannini, una delle rocker che hanno scritto pagine di grande qualità che fanno parte della storia della musica italiana. Per tutto questo voglio ringraziare, oltreché il patron Stefano De Martino, con cui in questi mesi abbiamo lavorato fianco a fianco, anche Iren, che ha saputo cogliere con grande entusiasmo l’opportunità di essere sponsor della manifestazione. Saranno duemila i posti disponibili, alcune centinaia a sedere con prenotazione al botteghino del Teatro Civico dove l'evento si svolgerà in caso di maltempo”. Infine, proprio De Martino: “Io e il mio staff siamo molto fieri che il Lunezia sia motivo di sodalizio fra il Comune di Spezia e quello di Aulla, una bandiera che speriamo generi nuove idee e collaborazioni, non solo nell’ambito della cultura. Un particolare pensiero lo rivolgo alla nuova amministrazione della Spezia, che ha aperto la porta alla nostra iniziativa a 22 anni dalla sua nascita. Un grazie, inoltre, ad Anffas con cui siamo legati nei suoi progetti per i ragazzi 'speciali'”.

La serata vedrà anche la contesa per il primo posto fra i 3 cantautori finalisti della sezione “Nuove proposte” e i 3 autori nella sezione “Autori di testo”. Nella prima saranno in gara Giulia Pratelli (Pisa), Francesco Rainero (Firenze) e Lorenzo Santangelo (Roma); nella sezione dedicata agli autori i tre finalisti sono Stefano Ferro (Verona), Alessio Martella (Milano) e Andrea Sorge (Roma). La sezione “Nuove proposte” vede tra i partner Rai Radio 1, l’etichetta discografica “Warner Chappell Music” e la Nazionale Italiana Cantanti.

Naturalmente, il momento più atteso sarà l’arrivo sul palco di Gianna Nannini, premiata per la qualità musical-letteraria delle sue canzoni; a seguire, è previsto un tributo teatrale dedicato ai testi dei suoi pezzi più famosi, a cura degli attori Riccardo Monopoli, Loredana D’Anghera e Sebastiano Rizzo, fra i protagonisti dell’ultima edizione dei David di Donatello.

La cantautrice senese sarà intervistata sul palco di piazza Mentana dal critico Enzo Gentile e come da tradizione del Lunezia, dopo la premiazione è atteso un omaggio piano e voce della vincitrice.