Tanti gli eventi per I Luoghi della Musica
Tanti gli eventi per I Luoghi della Musica

La Spezia, 18 luglio 2019 - Un traguardo importante le... nozze d’argento. Per il festival provinciale ‘I Luoghi della Musica’ il 2019 significa edizione numero 25, che prenderà il via in piazza Cappellini a Manarola con lo show di tango argentino ‘Tango e Milonga’ dell’Ensemble Hyperion e si concluderà venerdì 23 agosto a Madrignano nel Castello Malaspina con i Caledonian Companion. L’organizzazione del Festival è stata curata da quattro tra le più significative associazioni musicali della provincia: Il Pianoforte, Gruppo Strumentale Hyperion, Amici della Musica e Società dei Concerti, per le prime tre sono intervenuti alla presentazione del calendario Claudio Cozzani, Bruno Fiorentini e Stefania Nardi (in Provincia, rappresentata da Laura Torrini).

Diciassette gli spettacoli, in undici Comuni rappresentati da sindaci e assessori: Arcola, Bolano, Borghetto di Vara, Brugnato, Calice al Cornoviglio, Castelnuovo Magra, La Spezia, Luni, Monterosso al Mare, Riomaggiore e Santo Stefano Magra. «L’obiettivo – spiegano i promotori – è valorizzare piccoli e grandi centri, proponendo eventi di qualità, anche in quelli lontani dai tradizionali flussi turistici».

Il festival propone artisti di livello nazionale e internazionale (come la violinista Ciara Ni Bhriain, il chitarrista Martin Troncozo, il Quartetto Italiano di Clarinetti, il soprano Daniela Stigliano, il bandoneonista Gino Zambelli, il violoncellista Francesco Ferrarini, il fisarmonicista Gianni Fassetta, il Trio Le Signorine e i Birkin Tree (unici due spettacoli a pagamento), l’attore Roberto Alinghieri, l’Ensemble Calliope insieme al soprano Chiara Amati, il Gruppo rock Sleazy Flowers, Caledonian Companion e il duo pianistico Bechstein) e artisti del nostro territorio (Hyperion Ensemble, Duo Gardel, Ensemble Hemingway, Marta Delfino, le Maricanti, Stefal Damiani, Toni Garbini, Ferdinando Molteni, Elena Buttiero, Stefania Nardi e Carlo Solinas). «Tutto questo è stato possibile grazie alla sinergia tra soggetti privati e pubblici: l’assessorato alla Cultura della Regione e Fondazione Carispezia e gli undici Comuni della nostra provincia con le loro proloco». Marco Magi