Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

L'arpista Zitello per concludere le 'Notti al Castello'

Il noto compositore e concertista, lunedì 30 luglio, sulla terrazza del San Giorgio per 'Aforismi d'arpa'

Ultimo aggiornamento il 30 luglio 2018 alle 12:02
Vincenzo Zitello

La Spezia, 30 luglio 2018 – Sarà il grande suonatore d'arpa Vincenzo Zitello a concludere il programma di 'Notti al Castello', fatto di tre concerti, gli ultimi due inseriti anche nel programma del festival 'I Luoghi della Musica', progetto tra i prescelti dal bando 'Eventi culturali 2018' finanziato dalla Fondazione Carispezia. Dopo il grande successo dei primi due concerti sulla stupenda terrazza del Castello per ascoltare I Birkin Tree e Le Tre Sorelle, avremo alla Spezia, lunedì 30 luglio alle 21 al Castello San Giorgio (via XXVII Marzo) per l’ultimo concerto della rassegna, uno dei più noti musicisti italiani nel campo della musica tradizionale: l’arpista Zitello, che si produrrà in un recital dal titolo 'Aforismi d’arpa', con la partecipazione straordinaria di Fabio Rinaudo.

Zitello, compositore concertista, inizia giovanissimo lo studio della musica suonando flauto traverso e viola. Nel 1974 con Franco Battiato fa parte del gruppo 'Telaio Magnetico' come violista. Primo divulgatore e pioniere dell'arpa celtica in Italia dal 1977 si dedica al suo studio frequentando stage di cultura e musica bretone, poi sono numerose le sue collaborazioni come nel 1987 quando partecipa al disco di Ivano Fossati 'La Pianta del te' e alla sua tournée, poi tante altre, e da contare anche Fabrizio De Andrè, Tosca, Ricardo Tesi, Carlos Nunez, Alan Stivell, Dan Ar Braz, Patrik e Jacky Molard, Lou Dalfin, Lionetta, Mario Arcari,Armando Corsi, Luf, Pho, Saro Cosentino, Gaspare Bernardi, Paolino Della Porta, Federico Sanesi, Franco Parravicini, , Alice, Rossana Casale, Teresa De Sio, Franco Mussida, Tilion, The Gang, Yo Yo Mundi, Claudio Rocchi, Beppe Barra, Dino Betti Van Der Noot. Ricordiamo poi che, nel settembre 1995 compone per le Edizioni Paoline una 'Ave Maria' che presenta dal vivo, insieme alla cantante Rossana Casale, a Loreto, alla presenza del Papa Giovanni Paolo II, e che poi viene pubblicata in una compilation di musica sacra 'Laudate Domini' edita dalla Cgd/Ed, mentre nel giugno 1996 collabora alla creazione collettiva per quattro strumenti a corda commissionato dal Museo d'arte concreta di Mouas Sartoux (Francia) con il contrabbassista Barre Phillips, Patric Vaillant al mandolino e Serge Pesce alla chitarra. L’ingresso costa 5 euro, per informazioni ww.sdclaspezia.it 0187/731214- 338.6623132.

Marco Magi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.