Il maxischermo in piazza Europa sotto la cattedrale di Cristo Re
Il maxischermo in piazza Europa sotto la cattedrale di Cristo Re

La Spezia, 4 agosto 2020 – Un ricco programma di titoli, dopo cinque mesi a causa dell'emergenza sanitaria del Covid, ha animato nel mese di luglio piazza Europa. Grazie all'iniziativa del Film Club Germi Cinema il Nuovo, in collaborazione con Comune della Spezia e Fondazione Carispezia, si è sviluppata (ed è ancora viva) una rassegna cinematografica che si è rivelata all'altezza delle aspettative, apprezzata dal numeroso pubblico che ha assistito alle proiezioni. Il programma Arena Estate 2020 di agosto e settembre si svolgerà ancora in tutta sicurezza secondo le normative anti Coronavirus e l’offerta filmica comprenderà pellicole della corrente stagione cinematografica, bruscamente interrotta dal lockdown, film inediti e anteprime nazionali per il grande schermo che spaziano dal genere per ragazzi e family a film di qualità. Le proiezioni per questo si svolgeranno alle 21.30 fino al 18 agosto e poi anticipate alle 21 nei giorni successivi.

Si parte quindi venerdì 7 agosto con la proiezione 'Yesterday' con la promozione 2x1 per studenti universitari. “Si tratta di un’elegia dei Beatles – spiega Silvano Andreini, presidente del cineclub Germi - .Un mondo senza i Fab Four non avrebbe senso. Oggi come ieri. E come domani. Le loro canzoni ci accompagnano lungo circa due ore. Impossibile annoiarsi”. Il cinema ritorna il 14 agosto con 'Piccole donne', una lettura personale che parla di donne, arte, soldi. “La regista ci dà la sua versione di una storia senza tempo, che non ha mai smesso di parlare al nostro presente”. A Ferragosto replica a grande richiesta, dopo il grande successo all'inaugurazione dell'Arena, l'anteprima nazionale 'Il meglio deve ancora venire'. “Travolgente commedia dove si celebra la vita, l’ironia, l’amicizia con due attori dall’altissimo livello interpretativo: Fabrice Luchini e Patrick Bruel. I due attori assieme formano una coppia unica, vibrante, sempre in sintonia, che non prevaricano mai l’altro, sono speculari, incredibilmente divertenti”. Tra le anteprime nazionali 'Volevo nascondermi' con Elio Germano film rimasto in sala solo un giorno prima del lockdown e piazza Europa lo riporta al pubblico il 16 agosto. “Un'esperienza visiva quasi una mistica del colore. Lo spettatore entra nei quadri di Ligabue, fa le stesse sue esperienze, vede con lo stesso occhio, diviene in qualche modo anche lui animale. Quando gli italiani lavorano bene, riescono proprio a creare dei capolavori”. Per le famiglie, con l'offerta per ogni genitore un bambino entra gratis, arriva il 17 agosto con 'La famiglia Addams'. “Cinema che unisce. Da una generazione all'altra. Personaggi che attraversano i decenni, conquistando ogni volta nuove legioni di fan. Basta guardare il pubblico che si riunisce in sala: genitori e figli, nonni e nipoti, i primi sull'onda della nostalgia, i secondi sicuri di trovare solidi motivi di divertimento”. Il 18 agosto un'altra anteprima nazionale 'La candidata ideale'.

“Maryam è una dottoressa consapevole della responsabilità del proprio ruolo che esercita in un piccolo ospedale in Arabia Saudita. Nonostante la sua professionalità deve lottare quotidianamente contro il pregiudizio diffuso nella società nei confronti delle donne. Maryam si ritrova a firmare i documenti per la candidatura alle elezioni per il consiglio comunale, la situazione si fa ancor più complicata”. Dopo il concerto di Gino Paoli e Danilo Rea del 19 agosto, torna il cinema giovedì 20 agosto con l'anteprima nazionale, 'Il grande passo'. “Gemelli diversi. Nella realtà e nella finzione, dove condividono il set per la prima volta: Giuseppe Battiston e Stefano Fresi. Il grande passo incarnano rispettivamente Dario e Mario Cavalieri, due fratelli, meglio, fratellastri simili fisicamente, ma differenti per carattere, storia e volontà: il primo nel rovigotto sogna, anzi, progetta di andare sulla Luna, il secondo vivacchia con mamma a Roma, auto-recluso nella ferramenta di famiglia. Un film di antieroi comici che con generosità elogia i sognatori con i suoi protagonisti”. Un' altra grande prima bloccata dal lockdown ma che si potrà vedere in questa rassegna il 21 agosto è 'Emma'. “Un'eroina che non potrà piacere a nessuno, fuorché a me stessa, scriveva Jane Austen prima di dar vita al romanzo. L'accento è sulla protagonista, sul mondo chiuso che la circonda”. Lunedì 24 agosto, la splendida Juliette Binoche è la protagonista de 'Il mio profilo migliore'. “Una donna di cinquant'anni si finge un'affascinante ventiquattrenne su Facebook e comincia una relazione online con il migliore amico del suo fidanzato. Una riflessione profonda sull'amore ai tempi dei social network”. Il 25 agosto anteprima nazionale 'Non conosci Papicha'. “Un bellissimo film in un crescendo di tensione narrativa che esplode come grido di resistenza al fondamentalismo religioso”. Poi il 26 agosto 'Memorie di un assassino', uscito in Italia dopo il clamoroso successo di 'Parasite'. “L'occasione di una rarità del suo regista Bon Jo -Ho, un film che non ti annoia, che ti tiene incollato allo schermo, ben girato, ben recitato, una storia vera, cruenta, raccontata con ironia. Erano anni che un giallo fosse così interessante”. Toni leggeri con 'La belle epoque' il 27 agosto, “una messa in scena gioiosa di un cinema che regala un sorriso persistente allo spettatore”.

Domenica 30 agosto 'Dio è donna e si chiama Petrunya'. “Sarcastico e tagliente, il film è ben ritmato, generoso di emozioni e sentimenti. Si ride anche. Un duro attacco al maschilismo che non cade nello stereotipo del grottesco e del tragicomico balcanico”. Agosto si chiude il 31 con 'Il mistero di Henry Pink'. “Chi è Henry Pick? Molti risponderebbero che è l'autore di un romanzo eccezionale, scoperto per caso in una misteriosa biblioteca diventato in brevissimo tempo un bestseller. Grande successo o gigantesco imbroglio? Un thriller letterario che conferma il talento di Fabrice Luchini”. E infine un'anticipazione di settembre. “Il mese si aprirà il 1° con una contemporanea con piazza Maggiore a Bologna e la sua rassegna 'Il Cinema Ritrovato', 'Fellini degli spiriti', in anteprima internazionale racconta, per la prima volta, 'il mondo non visto', spirituale e soprannaturale di Federico Fellini attraverso straordinari materiali d’archivio di Rai Teche e Istituto Luce, immagini dei suoi film e interviste esclusive”. La rassegna prosegue in contemporanea con il Festival di Venezia fino al 9 settembre. Per prenotare entro la mezzanotte contattare la mail spaziocinemailnuovo@gmail.com entro la mezzanotte del giorno prima; oppure al numero 348 5543921.