La Spezia, 24 agosto 2018 – Inizia il campionato di Serie B e lo Spezia parte con il suo viaggio da Venezia. Appuntamento sabato 24 agosto alle 18 al 'Penzo'. “Certo un pizzico di emozione ci sarà – afferma Pasquale Marino, nella conferenza pregara di venerdì – ma dopo il fischio iniziale lascerà spazio alla concentrazione”. L'avversario ha cambiato poco in rosa. “È una squadra importante che ha aggiunto ad un gruppo rodato e competitivo, giocatori di qualità come Citro. Dovremo cercare di giocare con coraggio fin dalle prime battute”. L'ambiente comincia ad affezionarsi al suo Spezia. “Mi rende felice che la campagna acquisti abbia riscosso successo e che ci sia fiducia nei nostri confronti, ma è presto per parlare di classifica e di risultati. Sarà una bella lotta e noi dovremo farci trovare pronti, a maggior ragione in un campionato molto più difficile rispetto alle ultime stagioni”.

LA FORMAZIONE Con schieramento 4-3-3 mister Pasquale Marino dovrebbe mantenere molti degli elementi che hanno affrontato la Spal in Coppa Italia, al Picco. Ovviamente con Galabinov inserito al centro dell'attacco. Dopo la rifinitura il tecnico di Marsala ne ha convocati 23: con Alberto De Francesco che ha recuperato dopo il fastidio al piede, assenti Acampora, Bidaoui, Erlic e Mastinu. Dunque i portieri Lamanna, Manfredini e Barone, i difensori Augello, Crivello, Giani, Capradossi, Terzi, De Col e Vignali, i centrocampisti Mora, Ricci, Crimi, Bartolomei, De Francesco, Bastoni, Maggiore e Figoli, e gli attaccanti Pierini, Galabinov, Gyasi, Gudjohnsen e Okereke.

PRECEDENTI Nei quattordici precedenti ufficiali a Venezia, lo Spezia non ha mai espugnato lo stadio dei lagunari: per i liguri solo 3 pareggi a fronte di ben 11 sconfitte. In 7 di queste partite, oltre tutto, Spezia sterile con sole 10 reti segnate nelle altre 7 gare in cui gli aquilotti hanno segnato. Venezia-Spezia atto terzo alla prima giornata di campionato: i due precedenti, disputati sempre in Laguna, sono stati vinti in entrambi i casi dagli arancioneroverdi, 5-3 nella B 1937/38 e 2-1 nella C-1 1990/91, anno della promozione in B per i lagunari dell’allora presidente Maurizio Zamparini ed allenati da Alberto Zaccheroni.

GLI AVVERSARI Venezia a secco, in match ufficiali, da 213’: ultima rete lagunare firmata Marsura al 57’ del playoff Venezia-Palermo 1-1 del 6 giugno scorso; poi si contano i residui 33’ di quel match e le intere a Palermo (0-1) e contro il Sudtirol in coppa Italia 2018/19 (0-1 al “Penzo”).

ARBITRO Luigi Pillitteri della sezione di Palermo dirigerà la sfida del 'Penzo' di sabato tra Venezia e Spezia. Con lui gli assistenti Oreste Muto di Torre Annunziata e Michele Lombardi di Brescia; quarto uomo Luca Zufferli di Udine.