Spezia Crotone
Spezia Crotone

La Spezia, 10 aprile 2021 – Una vittoria incredibile quella dello Spezia che ribalta una gara che sembrava ormai persa contro il fanalino Crotone, proprio negli ultimi minuti. Due volte in svantaggio gli aquilotti, entrambe le volte ripresi i calabresi, poi la rete definitiva di Erlic. Avanti con Djidji, poi ecco Verde, di nuovo avanti con Simy e poi prima il pari di Maggiore ed infine il definitivo 3-2 di Erlic. Lo Spezia sale a quota 32 e lascia a 15 il Crotone, destinato ormai alla Serie B.

Tanti dubbi alla vigilia per Vincenzo Italiano che li scioglie preferendo Provedel a Zoet, Marchizza a Bastoni, Ismajli a Chabot, Pobega a Leo Sena, Verde a Farias e Nzola a Piccoli. Formazione annunciata invece per il Crotone con Serse Cosmi a scegliere come terminali offensivi Ounas e Simy. Proprio quest'ultimo si abbraccia e chiacchiera a lungo con Gyasi poco prima dell'inizio della gara. Per il numero 11 aquilotto i saluti anche con Ounas e Messias, che giocavano con lui quando era in Calabria.

Squadre attendiste, molto corte, pronte a scattare in contropiede, quello che accade, da una parte e dall'altra nell'arco dei primi sessanta secondi. Le marcature sono strette. Il primo tiro in porta arriva al 7' con Verde, al termine di una bella azione aquilotta, e Cordaz a parare con facilità la sfera rimpallata. La prima vera occasione è degli ospiti al 12' quando Benali, da posizione defilata, a tu per tu con Provedel, si vede respingere di piede la conclusione dal portiere di casa. Troppo facile la parata di Provedel invece al 18' quando sul cross di Benali, dopo la palla persa sulla trequarti da Nzola, il colpo di testa di Ounas è troppo debole e poco angolato. Continua a premere il Crotone, impreciso nelle finalizzazioni fino al 41' quando insacca il vantaggio grazie a Djidji, con un pallonetto in girata che pesca Provedel fuori dai pali, al termine di un'azione prolungata. È lo 0-1. Il primo tempo, dopo tre minuti di recupero, si chiude sul tiro di Pobega da fuori area che sorvola non di molto la traversa.

Nella ripresa Italiano cambia subito due pedine: dentro Leo Sena e Farias, fuori Ricci e Gyasi. L'obiettivo, con l'ingresso dell'argentino, è creare superiorità sulla fascia sinistra, sfruttando il buon dribbling che, già dai primi minuti, il numero 17 mette in mostra. È lo Spezia a tenere le redini del gioco fino al quarto d'ora, quando i calabresi si fanno vedere in contropiede e poi su una palla persa da Verde con Simy a ricevere dalla fascia sinistra e a toccare alto, sotto porta, dopo una deviazione di Erlic. Il pareggio arriva al 18' con Verde, dopo il cross di Ferrer dalla destra e la torre di Marchizza, con un destro che piega le mani a Cordaz sotto l'incrocio. È l'1-1. Su assist di Ferrer, con velo di Nzola, Verde si trova davanti Cordaz e non allunga il piede, vicino al limite dell'area; così il portiere raccoglie il pallone. Spezia vicino al raddoppio al 31' quando Marchizza innesca tra le linee Farias, il cui tiro-cross viene stoppato da un grande intervento di Golemic, poi Cordaz raccoglie. A passare di nuovo avanti è invece il Crotone, con Simy che appoggia dentro dopo il bel passaggio di Zanellato. È l'1-2. E il tris potrebbe arrivare due minuti dopo, ma Zanellato si fa respingere il tiro ravvicinato da un ottimo Provedel. Però, invece arriva il pareggio degli aquilotti, con Maggiore a fare centro su assist di Erlic. Ma non è finita, perché dopo il 2-2 arriva anche il 3-2, con il colpo di testa di Ismajli che si stampa sulla traversa, poi riprende Erlic che sempre di testa la mette dentro. Poco dopo l'arbitro fischia la fine e lo Spezia può esultare.

 

Spezia-Crotone 3-2

PRIMO TEMPO 0-1

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer (25' st Vignali), Ismajli, Erlic, Marchizza; Maggiore, Ricci (1' st Leo Sena), Pobega (39' st Galabinov); Verde (25' st Agudelo), Nzola, Gyasi (1' st Farias). A disp. Zoet, Acampora, Agoume, Terzi, Bastoni, Chabot, Piccoli. All. Italiano.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Molina (24' st Zanellato), Messias, Petriccione, Benali (38' pt Magallan), Reca; Ounas (36' st Di Carmine), Simy. A disp. Festa, Crespi, Cuomo, Rojas, Rispoli, Marrone, Vulic, Da Silva, Rivere. All. Cosmi.

Arbitro: Sozza di Seregno (assistenti Palermo di Bari e Bercigli di Firenze; quarto uomo Piccinini di Forlì, Var Banti di Livorno, Avar Giallatini di Roma 2).

Marcatore: 41' pt Djidji (C); 19' st Verde (S), 33' st Simy (C), 44' st Maggiore (S), 47' st Erlic (S).