Angelozzi con Crivello Crimi e Bidaoui
Angelozzi con Crivello Crimi e Bidaoui

La Spezia, 22 agosto 2018 - ''Siamo orgogliosi di aver portato a Spezia giocatori come Roberto Crivello, Marco Crimi e Soufiane Bidaoui''. Visibilmente soddisfatto, il dg Guido Angelozzi ha presentato nel primo pomeriggio, nella sala conferenze del centro sportivo 'Ferdeghini', gli ultimi arrivati in maglia bianca: ''Crivello è abituato a vincere - ha spiegato il dg -, Crimi deve tornare ai livelli che conosciamo, Bidaoui ha potenzialità per giocare in Serie A e dipenderà solo da lui''.

Sorridente e perfettamente a suo agio nel nuovo ambiente aquilotto il centrocampista Marco Crimi: ''Nella mia carriera ho sempre fatto la mezzala, ma all'accorrenza mi sono adattato anche in altri ruoli. Ho voglia di riscattarmi visto la stagione fallimentare, a livello personale e di squadra, della scorsa stagione. Come complesso non siamo ancora al cento per cento, dobbiamo affinare i meccanismi''. Entusiasta della sua nuova avventura in maglia bianca anche il difensore sinistro Roberto Crivello: ''Prima o poi sarebbe dovuto accadere di lasciare il Frosinone, quando ho appreso che non rientravo più nei piani tecnici della società ciociara, ho detto subito sì alla richiesta dello Spezia. Il Venezia? Una gara difficile contro una squadra che lotterà per i play-off, ma ci stiamo preparando bene''. Determinato anche l'esterno sinistro Soufiane Bidaoui: ''Ho avuto tante opportunità a inizio mercato, ma ho sempre declinato in attesa di sapere come si sarebbe risolta la situazione dell'Avellino''.

Uno sguardo al presente e al futuro da parte di Guido Angelozzi: ''A centrocampo abbiamo quattro giocatori di grande esperienza, con l'aggiunta di atleti di valore come Maggiore, Acampora e Bastoni. Il campionato è lungo ci sarà spazio per tutti''. Un accenno anche al capitolo infortunati: ''Mastinu può spostare gli equilibri, le sue condizioni sono abbastanza buone, a breve tornerà disponibile. Sugli esterni abbiamo lui, Gyasi, Okereke, Pierini e Bidaoui. Erlic ha patito un infortunio al ginocchio, può capitare, dovrà subire un intervento al menisco sinistro''. In attacco Gudjohnsen è l'unica alternativa a Galabinov? ''Lo abbiamo preso per questo - ha precisato Angelozzi -. Avevo un'idea ma credo che resteremo così, oggi siamo a posto''. In ultimo un ringraziamento al mister Pasquale Marino: ''Ha avuto pazienza, non ha messo la pressione di avere la squadra subito al completo''.