Il direttore generale Guido Angelozzi
Il direttore generale Guido Angelozzi

La Spezia, 3 dicembre 2018 - È il direttore generale Guido Angelozzi a raggiungere oggi la sala stampa del Ferdeghini per parlare della situazione dello Spezia dopo la sconfitta di Ascoli (la quinta in sette gare esterne). “Non voglio trovare alibi come ha fatto il mister Pasquale Marino giustamente arrabbiato a fine partita, perché ci porterebbero fuori strada e l'unica via che conosco per ottenere risultati positivi è quella del lavoro; tutti sbagliano, arbitri compresi, ma preferisco soffermarmi sui nostri errori, tra cui anche certe leggerezze, come quella di Bartolomei a Salerno o quella di Bidaoui ad Ascoli: dobbiamo migliorare ed essere meno ingenui”.

Poi sulla partita. “Una gara con alti e bassi quella del Del Duca, in cui l'approccio ha ricordato quello visto nelle prime uscite, costringendoci a dover rincorrere fin dall'inizio; è stata una partita maschia, nella quale abbiamo trovato il modo di renderci pericolosi anche nel corso dei primi 45', senza però trovare il gol e subendo il raddoppio dopo appena 38'' della ripresa. Poi, sotto di due reti abbiamo iniziato a giocare, accorciando con Okereke, ma non riuscendo a concretizzare ulteriormente la mole di gioco proposta, subendo infine la terza rete a gara ormai conclusa; Ascoli squadra furba, noi non lo siamo ancora e dobbiamo crescere”.

ALLENAMENTO - Lo Spezia di mister Marino è tornato lunedì pomeriggio a lavorare in vista della sfida casalinga al Cosenza, di sabato 8 dicembre alle 15 al Picco. A Follo, dopo una prima parte dedicata alla teoria in sala video, lavoro in palestra incentrato sulla mobilità articolare, a seguire campo dove, sotto una pioggerella fina e fitta, i bianchi si sono dedicati dapprima ad esercitazione atletiche, seguite da lavoro specifico sul possesso palla e, in chiusura, sfida a ranghi misti su metà campo. Tabella di lavoro personalizzata con carichi modulati per De Col, Maggiore, Ricci e Terzi, differenziato per Crimi e Galabinov; aggregati dalla Primavera i giovani Bertacca e Castagnaro. Per martedì è in programma una doppia seduta di allenamento sul terreno del Comunale di Follo alle 10 e alle 15.

DISABILI - Dal 7 al 10 dicembre 2018 tutte le partite dei campionati di Serie A Tim, Serie Bkt e Lega Pro saranno dedicate a 'Quarta Categoria – calcio e disabilità', il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità promosso per il terzo anno consecutivo dalla Federazione italiana Giuoco Calcio con il sostegno del Centro Sportivo Italiano e l’adesione convinta di tutte le componenti del mondo del calcio. A quel campionato partecipa anche uno formazione dello Spezia in collaborazione con l'Anffas.