Spezia-Ascoli (foto LaPresse)
Spezia-Ascoli (foto LaPresse)

La Spezia, 14 aprile 2019 – Grande vittoria in rimonta dello Spezia sull'Ascoli. Dallo 0-2 del primo tempo al 3-2 del secondo al Picco, che consente agli aquilotti di balzare al settimo posto in classifica, in piena zona playoff, buttandosi alle spalle in un solo colpo Perugia e Cittadella.

Marino, come previsto, manda in campo il tridente composto da Okereke, Da Cruz e Galabinov (al centro), mentre rientra Mora (dalla squalifica) a centrocampo e Terzi (dopo i problemi fisici) al centro della difesa. Dall'altra parte Vivarini si affida al trio Ninkovic, Ciciretti, Ardemani, ad interscambiarsi davanti.

Il primo tiro della partita è di Ricci all'8, con la palla che sfila lontana dai pali con un destro da dimenticare. Sulla punizione di Ninkovic dalla sinistra all'11', colpo di testa di Troiano e miracolo di Lamanna sulla propria destra, con il capitano ospite a protestare, per la palla già entrata. Sulla ripartenza rapida dello Spezia, Okereke lancia Da Cruz il cui destro viene ribattuto da Lanni e per poco un difensore non favorisce il nigeriano pronto ribattere nella porta vuota. La conclusione di Addae da una trentina di metri al 14', va direttamente sul fondo.

L'Ascoli passa in vantaggio al 17': corner di Ninkovic e incornata di Brosco, libero a centro area, con Lamanna incolpevole. È lo 0-1. Rubin sul cross dalla sinistra di Augello, toglie la palla di testa a Galabinov, pronto a schiacciarla in rete (23'). Vignali direttamente al volo da fuori area, sull'angolo di Bartolomei, ma tra le braccia di Lanna che blocca facile (25'). Anche il tiro di Ninkovic dalla distanza va fuori al 32'. Okereke, disturbato da Brosco, colpisce di testa, ma il portiere ospite blocca facile (33').

L'Ascoli raddoppia al 34', con Ardemagni ad appoggiare sotto porta sul cross di Ninkovic. È lo 0-2. Lo Spezia accusa il colpo e dopo una lunga azione vicino all'area, conclude Ricci, ma fuori bersaglio (37').

Passa un minuto e il diagonale di Okereke, va fuori così come il rasoterra di Galabinov al 42'. Intanto al 40' Addae pesca Frattesi al limite, ma il sinistro a giro finisce di un soffio a lato. Si complica la situazione per i marchigiani quando Ninkovic viene espulso per aver risposto all'arbitro dopo un fallo commesso da lui stesso (insieme ad Addae) su Da Cruz. Si trova il muro di Lanni, Da Cruz tirando con la punta al 46'.

Dopo l'intervallo rientrano gli stessi 21 e lo Spezia pareggia dopo 6'. Laverone tira giù Mora in area e dal dischetto Galabinov è freddo, spiazzando il portiere, non angolandola troppo. È l'1-2. Sfiora il pari lo Spezia al 10' con Okereke che riceve in area da Galabinov, da posizione defilata. Il pareggio giunge due minuti dopo proprio con il nigeriano che infila Lanni dopo una giocata di Galabinov. È il 2-2.

La potente punizione di Ciciretti è centrale così Lamanna respinge, poi riprende Troiano ma spedisce fuori da buona posizione (15'). Colpisce in pieno l'incrocio dei pali Galbinov su punizione poco fuori dall'area al 19'. Lo Spezia completa la rimonta al 35' quando Mora pennella per la testa di Galabinov che fa centro bruciando l'ex aquilotto Valentini. È il 3-2.

L'Ascoli rimane anche in 9 per l'espulsione di Addae che colpisce con una gomitata Augello vicino al centrocampo al 41'. Poi nel finale diverse occasioni per gli aquilotti per fare tris, ma spreca soprattutto Da Cruz e per poco non arriva il 3-3, sul colpo di testa di Brosco che Lamanna riesce a respingere.

Spezia-Ascoli 3-2 (pt 0-2)

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Capradossi, Augello; Bartolomei (40' st De Francesco), Ricci (28' st Maggiore), Mora; Okereke, Galabinov, Da Cruz. A disp. Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Pierini, Crimi, Ligi, De Col, Abdullahi, D'Eramo. All. Marino.

ASCOLI (4-3-2-1): Lanni; Laverone, Valentini, Brosco, Rubin; Addae, Troiano (24' st Casarini), Frattesi; Ninkovic, Ciciretti (40' st Chajia); Ardemagni (29' st Rosseti). A disp. Milinkovic, D'Elia, Baldini, Iniguez, Padella, Quaranta, Cavion, Coly, Andreoni. All. Vivarini.

Arbitro: Volpi di Arezzo (assistenti Bresmes di Bergamo e Lombardo di Sesto San Giovanni; quarto uomo Maggioni di Lecco).

Marcatori: 17' pt Brosco (A), 34' pt Ardemagni (A); 6' st Galabinov (S) su rigore, 12' st Okereke (S), 35' st Galabinov (S).

Note: spettatori paganti 1.74, con un incasso di 10.177 euro; abbonati 3.719 con quota non comunicata. Espulsi Ninkovic (A) per doppia ammonizione al 44' pt e Addae (A) per gioco scorretto. Ammoniti Augello, .Maggiore. Tiri in porta 8-4. Tiri fuori 6-3. In fuorigioco 3-1. Angoli 4-2. Recuperi 2' pt e 5' st.