La premiazione della società grossetana
La premiazione della società grossetana
Grosseto, 6 dicembre 2018 - Follonica capitale del judo. Nella città del Golfo si sono svolte le finali nazionali di judo targate Csen. Oltre novecento atleti e 100 società hanno partecipato all'imponente evento sportivo che ha animato Follonica, ed ha visto i migliori atleti del judo nazionale sfidarsi sotto l'egida dello Csen. A vincere il titolo italiano è stata l'associazione sportiva dilettantistica Judo Amiatina, che ha collezionato 244 punti totali nelle due giornate di gare, mentre l'altra associazione grossetana, Sporting Club Albinia, è arrivata quarta. Un vero e proprio exploit per le due società affiliate col comitato provinciale Csen di Grosseto che hanno primeggiato con i propri atleti su società arrivate da tutta Italia. Secondo posto per il Sakura Perugia, terza invece la Tsukuri Judo Ventimiglia, quinta la SSD Kodokan Judo Fratta. Bellissima l'organizzazione e ottima la riuscita della due giorni, con oltre 900 atleti che si sono sfidati a Follonica sotto la supervisione del responsabile nazionale Judo Csen Franco Penna, il quale ha coordinato tutta la Commissione Tecnica, gli arbitri e i presidenti di giuria. “Abbiamo ottenuto un grande risultato – ha detto Alessio Pernazza, presidente Csen Grosseto -. Voglio complimentarmi con la Judo Amiatina, i tecnici e gli atleti che hanno partecipato alla manifestazione, permettendo alla società della nostra provincia di portare prestigio alla Maremma sportiva”. Questi i tecnici della Judo Amiatina: Laura Tosti, Elisabetta Brandini, Leonardo Angelini, Francesco Chiella, Marco Gigli.