Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Il Cp Grosseto con le spalle al muro Serve l’impresa per battere il Lodi

I biancorossi di Paghi devono vincere in trasferta per sperare nella "bella". Il tecnico: "Ci crediamo ancora"

Il tecnico del Circolo Pattinatori Grosseto, Federico Paghi
Il tecnico del Circolo Pattinatori Grosseto, Federico Paghi
Il tecnico del Circolo Pattinatori Grosseto, Federico Paghi

Con le spalle al muro dopo la sconfitta di sabato sera alla pista Mario Parri, il Circolo Pattinatori Edilfox Grosseto prova stasera (alle 20,45, diretta streaming su Fisrtv.it) a riaprire la serie dei quarti di finale con il Wasken Lodi campione d’Italia. Ai ragazzi di Federico Paghi per rimanere in vita e giocarsi la bella venerdì sera, ancora in Lombardia, basterà vincere con una rete di scarto oppure ai rigori. Al PalaCastellotti servirà ripetere la prestazione di gara1 dal punto di vista dell’intensità, ma occorrerà essere più cinici sotto porta e nei tiri diretti. "Ci siamo scomposti in maniera disastrosa dopo l’espulsione del portiere Grimalt – si rammarica Federico Paghi – in un momento in cui potevamo riaprire la partita. Siamo stati però bravi, ci ha fatto i complimenti anche l’allenatore Bresciani".

"Recriminiamo soprattutto per i molti gol sbagliati al termine di una gara equilibrata – aggiunge il mister - abbiamo avuto quattro tiri diretti e li abbiamo sbagliati, loro ne hanno avuto uno e l’hanno realizzato. La differenza sta tutta qui". Federico Paghi, però, guarda avanti, a gara 2 di mercoledì sera: "Noi ci crediamo, io mi arrendo solo al fischio dell’arbitro. Sono convinto che ci crederanno anche i ragazzi. Si parte dall’1-0 e basterà vincere di una rete per andare alla bella. Non dimentichiamoci che nel girone d’andata abbiamo pareggiato a Lodi 3-3".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?