Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Dai Follonica, la semifinale è vicina

Gara 2 dei quarti di finale: al "Capannino" arriva il Valdagno, che è già stato battuto ai rigori al "Palalido"

L’opportunità è ghiotta. Il Follonica oggi alle 20.45 può chiudere il discorso quarti di finale scudetto contro il Valdagno e regalarsi una grande semifinale, uno degli obiettivi stagionali della società di via Sanzio. Dopo il successo ai tiri di rigore al Palalido, la squadra di Sergio Silva ha adesso due opportunità per passare il turno dove potrebbe affrontare la vincente di Lodi-Cp Grosseto. Sarà dunque il Capannino il teatro di una sfida incertissima, contro un Valdagno ferito nell’orgoglio e che ha nel Follonica una vera e propria bestia nera della stagione.

La squadra del Golfo ha infatti battuto il quintetto di Mir in campionato in trasferta e anche in semifinale di Europa Cup a Parades in Portogallo circa due settimane fa, e dunque Motaran e compagni arriveranno in Maremma con un unico obiettivo, cercare di andare a giocarsi sabato sera la "bella", anche questo uno degli obiettivi dell’ambiziosa società veneta. Il Follonica però ha voglia di regalarsi la semifinale con una sfida di anticipo e ha tutte le carte in regola per farlo come ha dimostrato in questi mesi dove i ragazzi del Golfo sono migliorati in modo esponenziale sia nella tecnica che soprattutto nella tattica e nell’approccio alle partite. La vittoria ai rigori è infatti l’ennesima dimostrazione di una squadra che non molla mai e che sa sfruttare benissimo le occasioni che capitano e dunque sulle mattonelle di casa per il Valdagno sarà dura. "Affrontiamo un partita davvero complicata – ha detto il direttore sportivo del Follonica Simone Pantani –. Il Valdagno è una squadra fortissima che giocherà ogni pallina come fosse l’ultima. Per vincere abbiamo bisogno di tutto il Capannino e di tutta Follonica. Questa squadra merita, gioca bene, gioca con il cuore e riesce sempre ad emozionare. E dunque meritano il palazzetto pieno".

La formazione sarà quella di sempre: Barozzi a difesa dei pali, Federico Pagnini e Fernando Montigel in difesa, Davide Banini e Marco Pagnini in attacco. Francesco Banini, Didac Llobet, Andrea Montauti e Oscar Bonarelli pronti comunque a qualsiasi evenienza.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?