Grosseto, 18 agosto 2018 - Quando la strada sale, non ce n’è per nessuno. Mirco Balducci, campionissimo della mountain bike, ci ha preso gusto. L’undici volte campione italiano vince anche il Trofeo Filare, seconda prova del circuito Uisp Poker d’Agosto. La manifestazione organizzata dal Marathon Bike nel giorno di Ferragosto è stata un successo, con 90 amatori giunti da tutta la Toscana. Così tanti ciclisti alla partenza hanno “costretto” l’organizzazione a optare per la doppia partenza: dopo il via cicloturistico per tutti a Bagno di Gavorrano, in cima al filare il gruppo si è diviso in due gruppi. Prima sono partiti i meno giovani, dagli M5 in su, cinque minuti dopo tutti gli altri. Negli undici giri del Filare è stato grande spettacolo, anche e soprattutto per gli spettatori lungo le strade o affacciati ai balconi. Non sono mancate fughe sia nella prima che nella seconda partenza, sempre annullate dai due gruppi: tra i gregari più attivi l’ottimo Stefano Marziali del Team Tondi Sport, che ha fatto un lavoro immenso per Balducci. Poi, negli ultimi due giri, il gruppo dei più giovani ha sensibilmente accelerato l’andatura, portando al ricongiungimento dei due gruppi a una manciata di chilometri dall’arrivo. Spettacolare volatona finale per oltre 50 corridori, con Cristian Forti del Tondi Sport che prova lo scatto chiuso da Francesco Bacci, Marathon Bike, e Nicola Roggiolani, Team Dilettantistica. A 200 metri dal traguardo scatta così Balducci, che piazza la zampata vincente davanti a Bacci, Roggiolani e il compagno Forti. Uno dopo l’altro giungono Lucio Secciani, compagno di Roggiolani, Giuseppe Demma, Falaschi, Diego Alexander Giuntoli, Team Stefan, Yuri Vignini, Bike Team 2001, Bruno Sanetti, Vigili del fuoco Viterbo, Roberto Brunacci, Team Nord Est Sbr3, che è anche il primo assoluto della prima fascia, e via via tutti gli altri. I vincitori di categoria sono Bacci negli Es, Demma negli M1, Forti negli M2, Balducci negli M3, Andrea Grandi, Asd Falaschi, negli M4, Brunacci negli M5, Luca Nesti, Falaschi, negli M6, Franco Bensi, Team Stefan, negli M7, Alfio Bellumori, Cicli Gaudenzi, negli M8, Chiara Turchi, San Ginese, nelle Donne.