Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Gavorrano, si lavora per chiudere con un attaccante da doppia cifra

Il direttore generale Vetrini: "Brega? Difficile che rimanga con noi"

Ultimo aggiornamento il 9 luglio 2018 alle 12:05
Il dg Filippo Vetrini
Grosseto, 9 luglio 2018 - Tutto sull'attaccante. Il calciomercato del Gavorrano si concentra in queste settimane sull'innesto di una prima punta che possa garantire 15-20 gol alla formazione di Battistini. Stoppate, per adesso, tutte le altre trattative in entrare. “Prima dobbiamo prendere l'attaccante – ha detto il direttore generale Filippo Vetrini -, poi valuteremo col budget a disposizione gli altri innesti”. Col ritorno in serie D il budget per il calciomercato dei rossoblù si è ridotto e il direttore generale Vetrini deve far tornare i conti. La costruzione della rosa ad oggi ruota quindi attorno ad un attaccante che possa fare la differenza, anche perché adesso in rosa c'è il solo Moscati. Cristian Brega, bomber dei minerari nelle ultime stagioni, si sta allontanando da Gavorrano. Brega infatti, dopo i 9 gol lo scorso anno in serie C e i 14 in D nell'anno della promozione, ha giocato al rialzo con la società del presidente Balloni, che sta virando su un altro nome. E il giocatore intanto è corteggiato dal Ponsacco, dove era già stato in passato. Nelle prossime settimane comunque sarà sciolto il nodo della punta, e di conseguenza arriveranno gli altri rinforzi. “Dobbiamo prendere due mezzali, una punta e due giovani – precisa Vetrini -. L'esterno sinistro sarà un under, mentre a destra potrebbe essere anche un giocatore esperto. Stiamo costruendo una rosa per un probabile 3-5-2 flessibili.e Battistini in passato ha dato il meglio di sé col 4-3-3- e col 3-4-3, ma ultimamente è passato al 3-5-2”. Più che il mercato però il valore aggiunto dovrà essere in panchina. “Battistini – afferma Vetrini -, sarà quel quid in più per pareggiare il deficit dovuto alla riduzione di bilancio. E' un tecnico che non si fossilizza su un modulo, ma sa dare fantasia alla sua squadra”. Da L'Aquila, ex squadra di Battistini, sono già arrivati Gagliardini e Pupeschi, ma potrebbe arrivare anche un altro giocatore. “Forse un mediano – conclude il diggì -, ma tutto dopo aver prima preso un attaccante”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.