Grosseto, 14 aprile 2018 - Fabio Cini a braccia alzate sul traguardo di Buriano. Si è conclusa così, con un assolo nel finale del forte ciclista di Colle Val D’elsa, la seconda prova del Trittico d’Oro cicli Tommasini. La manifestazione, andata in scena mercoledì scorso, fiore all’occhiello del Marathon Bike e Avis Grosseto, è stata organizzata con il patrocinio del Comune di Castiglione Della Pescaia e Provincia di Grosseto, con la collaborazione con Acsi provinciale e supportata dalla Banca Tema. 

Nonostante la pioggia, il giorno infrasettimanale, nonché l’arrivo davvero durissimo, situato sul punto più alto di Buriano, si sono presentati in ben 84 cicloamatori di un livello davvero eccelso. L’epilogo della gara al terzo giro degli undici previsti, dell’anello ricavato sotto gli abitati di Vetulonia e Buriano, quando da un attacco promosso da Gianni Gorga della New Mt Bike Team 2001, nasceva la fuga con dentro, tra gli altri, Fausto Baglini Gs Baglini, Bruno Sanetti Sanetti Sport, Nicola Roggiolani del B-Team, Fabio Cini della Cicli Copparo, Adriano Nocciolini e Alessio Minelli del Marathon Bike. 

I fuggitivi iniziavano così l’ascesa finale verso Buriano con 30″ di vantaggio dal gruppo, con uno scatenato Fabio Cini della Cicli Copparo, che nel finale staccava tutti compreso Bruno Sanetti giunto secondo al traguardo, e la rivelazione della giornata Alessio Minelli, che tagliava in terza posizione. Tra le donne prima arrivata la svizzera Sybille Erdeman Weidner del Marathon Bike.

Questi gli arrivati dalla quarta alla ventesima posizione: Nicola Roggiolani, Lodovico Cristini, Lorenzo Natali, Fausto Baglini, Vincenzo Rigirozzo, Adriano Nocciolini, Lorenzo Sbrana, Loriano Giannini, Luca Panati, Daniele Bozzi, Alessandro Freschi, Edoardo Pinzi, Enzo rossi, Gianni Gorga, Fabrizio Mariottini, Andrea Salvi, e in ventesima posizione si piazzava Michele Bottai.