Grosseto, 22 settembre 2015 - Inseguimenti per le vie e le piazze del centro storico di Grosseto, passaggi sulle Mura medicee e sul lungomare di Marina. La Maremma si trasforma in set cinematografico per accogliere le riprese del film "Il velo di Maya" della regista e attrice Elisabetta Rocchetti, prodotto dalla Rosemovie. Una commedia amara con degli spunti introspettivi forti. La protagonista si chiama Anna ed è interpretata dalla regista stessa, Elisabetta Rocchetti. Una giovane donna che perde fiducia nel mondo e nella famiglia.

Anna vive un periodo di profonda angoscia ma riesce a trasformare l’energia negativa che la abbatte in una rabbia che la porta a reagire con grinta. Il film prende spunto dalla commedia all’italiana, con situazioni rocambolesche. Nel ruolo della nonna Marta, molto sprint, recita Sandra Milo. Altro attore nel cast è Enzo Salvi. Mentre Riccardo Scamarcio, la cui presenza era stata annunciata in un primo momento, non prenderà parte alle riprese. "Con Scamarcio – spiega la produzione – gli accordi non erano ancora stati ufficializzati, e comunque l’attore sarebbe apparso solo in due pose come partecipazione speciale".

Un cameo quindi che ormai pare saltato. Scamarcio arriverà invece nelle sale proprio questa settimana, giovedì, con il film "La prima luce" del regista Vincenzo Marra. Le telecamere della Rosemovie gireranno anche al tribunale di Grosseto, in uno studio notarile della città e in un locale di Marina. "Le riprese – spiega Monica De Feudis, responsabile della produzione – inizieranno a Roma la prossima settimana, mentre a Grosseto staremo dal 10 al 24 ottobre.

Il film ha ricevuto un finanziamento dal Ministero e dalla Regione Toscana. Una parte, quindi, deve essere ambientata in Toscana e abbiamo scelto Grosseto, città che si merita un dieci e lode per l’accoglienza meravigliosa. C’è stata subito una grande collaborazione con l’assessore al Turismo, Luca Ceccarelli, e con il suo staff"Una commedia amara con un titolo impegnativo. "Il velo di Maya", infatti, ci riporta alla filosofia di Schopenhauer: una definizione che riguarda l’apparenza illusoria.

Come partecipare al casting:

La Rosemovie in collaborazione con la Romanacasting organizza per domani dalle 9 fino alle 19 e per giovedì dalle 9 fino alle 15 un casting cinematografico per il film "Il velo di Maya" di Elisabetta Rocchetti. I provini si svolgeranno nella sede della Proloco di Grosseto alla Troniera delle Mura in piazza del Popolo. Le figure richieste per ricoprire il ruolo di comparse sono uomini e donne dai 20 ai 70 anni. Tutti i partecipanti dovranno essere residenti esclusivamente nel comune di Grosseto. Inoltre per partecipare alla selezione tutti gli interessati dovranno portare con sé la fotocopia fronte retro della carta d’identità, il codice fiscale e il codice Iban (e i cittadini extracomunitari anche il permesso di soggiorno). Le riprese si terranno a ottobre.