Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Eccesso di legittima difesa, Fratelli d’Italia raccoglie 500 firme per modificare la legge

Rossi "Siamo dalla parte degli italiani che sono stati costretti a difendersi"

Ultimo aggiornamento il 10 aprile 2017 alle 09:05
Il gazebo dove sono state raccolte le firme
Grosseto, 10 aprile 2017. Nella giornata di sabato FdI è scesa in piazza Socci per inaugurare il primo dei gazebo che avranno luogo ogni sabato nel mese di aprile. Alla presenza degli assessori, dei consiglieri comunali e dei militanti sono state raccolte quasi cinquecento firme per sostenere la proposta di legge di modifica dell'articolo 52 del codice penale in materia di eccesso di legittima difesa. L'afflusso di persone e i recenti accadimenti confermano quanto sia necessario modificare la normativa in tema di legittima difesa, che troppo spesso si presta ad ambiguità interpretative che alla fine giungono a penalizzare proprio coloro che nella loro abitazione subiscono violenza, aggressioni, danneggiamenti e furti. "Chi si introduce all'interno di case - spiega Fabrizio Rossi, portavoce Fdi Grosseto -, attività commerciali, armato e incappucciato, intenzionato a fare violenza, deve sapere che quando si mette a repentaglio la vita delle persone ogni difesa è sempre legittima. Con l'attuale formulazione dell'articolo 52 del codice penale le vittime, quasi sempre italiani, sono posti sotto processo per aver reagito a vili aggressioni. Pertanto FdI intende ribadire che è dalla parte di quegli italiani che sono stati costretti, loro malgrado, a difendersi. Le firme raccolte vogliono sostenere la proposta di legge presentata con prima firmataria Giorgia Meloni alla Camera dei deputati e ancora giacente nella commissione competente". 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.