Al Vinitaly
Al Vinitaly

Grosseto, 13 aprile 2018 - Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana protagonista a Vinitaly per spiegare la crescita dell’ampia e variegata DOC. Dal 15 al 18 Aprile a Verona all’interno di uno stand istituzionale (Pad 9 Stand B16) saranno presenti ben 71 etichette di vini prodotti da 40 aziende della filiera che scendono in campo per far assaggiare a operatori, stampa e pubblico internazionale il meglio della DOC Maremma Toscana.

Si punterà molto sull’aspetto innovativo e sulla grande varietà che caratterizza i vini del territorio sempre più apprezzati in tutto il mondo. Una vera full immersion che vedrà protagonisti vitigni autoctoni tra i quali Sangiovese, Ciliegiolo, Alicante e Vermentino assieme a quelli internazionali, in primis Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Cabernet franc. “Verona torna a essere per la cinquantaduesima volta il fulcro attorno a cui ruota tutto il mondo del vino”, spiega il presidente del Consorzio, Edoardo Donato, e continua: “Il nostro bancone istituzionale consortile vede per questa edizione i numeri in crescita con 71 etichette di ben 40 aziende, come in continua crescita è la nostra realtà e la DOC di cui ci facciamo portabandiera. L’obiettivo è parlare, sottolineando le caratteristiche uniche del nostro terroir, agli stakeholder consolidando mercati come Stati Uniti, Germania e Inghilterra e allargando i nostri orizzonti in Europa ma anche verso nuovi confini, a partire dall’Asia sempre più strategica”. 

Un Vinitaly che punta molto sull’aspetto green e sui temi della sostenibilità e anche in questo, il Consorzio, dalla sua nascita, si distingue: grazie al piano di promozione e comunicazione messo in atto l’obiettivo è di rafforzare la consapevolezza e il rispetto verso l’ambiente che ci circonda; attenzione significa efficienza, ma anche maggiore qualità del prodotto finale e più efficace tutela del consumatore. Una sostenibilità sociale, ambientale e economica che sappia rendere omaggio a un territorio dedito con sapienza e capacità, alla coltivazione della vite e alla produzione di vino sin dal tempo degli Etruschi. La zona di produzione dei vini della DOC Maremma Toscanasi trova nella parte meridionale della Toscana e copre l’intero territorio della provincia di Grosseto, una delle più vaste d’Italia. Le dolci colline dell’interno pian piano si elevano a nord ovest verso le Colline Metallifere e a nord est verso il Monte Amiata, un vulcano ormai spento da secoli. Sulle propaggini dei Monti Volsini, a est del fiume Fiora, si trovano le colline e gli altopiani caratterizzati da suoli vulcanici e dai tipici borghi arrampicati sul tufo. La fascia costiera, con le vaste pinete e le aree di straordinaria importanza naturalistica, costituisce il completamento del variegato paesaggio della Maremma. Una terra, in alcuni tratti ancora incontaminata, tutta da scoprire ricca di storia e di cultura, racchiusa tra terra e mare.

Vinitaly sarà anche il palcoscenico di lancio della terza edizione di Maremmachevini, in scena a fine maggio, il 27 e 28, all’interno delle Casette Cinquecentesche del Cassero senese di Grosseto. L’evento, aperto a operatori e pubblico, è stato ideato dal Consorzio per raccontare, aprendo proprio le porte del suo territorio, il vinocome risorsa economica e culturale preziosa e dalle grandi potenzialità, emblema di “un’Altra Toscana”, una Toscana ancora da scoprire.