Capalbio (Grosseto), 29 luglio 2017 – Il piacere di leggere torna in scena in piazza Magenta, ogni sera alle 19, e per due volte anche alle 21.30. L'undicesima edizione di Capalbio Libri è stata presentata nella splendida residenza di campagna La Capalbiola, immersa nel paesaggio che rende unica la Maremma. Dal 29 luglio al 5 agosto saranno nove gli appuntamenti con altrettanti autori di libri, che saranno intervistati in un dibattito vivace. Tanti gli ospiti illustri, compresi tre ministri. Si inizia sabato 29 luglio alle 19 con Marco Damilano e il suo “Processo al nuovo”, pubblicato da Laterza. Con lui saliranno sul palco rosso di piazza Magenta il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, e il direttore del tg de La7, Enrico Mentana. A condurre la giornalista de L'Espresso Denise Pardo, direttore editoriale del festival fondato e organizzato da Andrea Zagami. Come da tradizione ad aprire la rassegna ci sarà il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori: “Voglio dire grazie a Capalbio Libri, una manifestazione attesa tutto l'anno da cittadini e ospiti del nostro territorio, in grado di proporre ogni volta un programma eterogeneo e interessante”.

Dopo la serata inaugurale, si prosegue domenica 30 luglio alle 19 con Veronica De Romanis e il suo “L’austerità fa crescere”; ci sarà il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. Lunedì 31 sarà la volta di Alan Friedman e “Questa non è l’America”. Martedì 1 agosto doppio appuntamento: alle 19 "Il piacere di leggere", conversazione fra Teresa Cremisi e il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. Mentre alle 21.30 spazio a Raffaele Cantone e Francesco Caringella con “La corruzione spuzza”. Il 2 agosto, Luigi de Magistris e “La città ribelle. Il caso Napoli”. Il 3 agosto, Alberto Asor Rosa e i suoi “Amori sospesi”. Il 4 agosto, Giovanna Pancheri e “Il buio su Parigi”. Il 5 agosto alle 19 Maurizio Molinari e “Il ritorno delle tribù. La sfida dei nuovi clan all’ordine mondiale”, e alle 21.30 un fuori programma, Matteo Renzi con il libro “Avanti. Perché l’Italia non si ferma”, intervistato dal direttore di SkyTg24, Sarah Varetto.

“Quest'anno – dice Denise Pardo – Capalbio Libri ha un titolo ed è Tempi sospesi. Espressione che si pone come chiave di lettura dei libri scelti con Andrea Zagami per il palinsesto della rassegna. Abbiamo puntato sull'attualità piuttosto che sulla narrativa. È un momento di passaggio per il Paese, che va seguito e capito”. Piacevole costante del festival è la presentatrice Marta Mondelli, che si alternerà nella lettura di brani con Irene Grazioli Fabiani e Lilli Adriana Franceschetti.

Vera novità di quest'anno è la nascita dell’associazione “Il piacere di leggere” che deve il suo nome al payoff originale di Capalbio Libri, che in questi anni ha sintetizzato l'intero progetto del festival. Questa iniziativa nasce per promuovere la lettura, per sostenere e assicurare continuità a Capalbio Libri, per contribuire alla riapertura della biblioteca comunale di Capalbio e alla promozione del "Patto locale per la lettura" in collaborazione con il Comune di Capalbio, il primo e finora unico in provincia di Grosseto ad aver ottenuto la qualifica di "Città che legge". Obiettivi ambiziosi e precisi che il festival vuole condividere con sostenitori e amici. "L’associazione – spiega Andrea Zagami, fondatore e direttore di Capalbio Libri – proporrà collaborazioni e partnership a editori, scrittori, lettori, istituzioni, fondazioni e aziende sensibili al valore della lettura. Non solo come piacere, ma come indispensabile fattore di crescita e di conoscenza per cittadini responsabili. La lettura, la conoscenza e la cultura possono essere, inoltre, un formidabile strumento di marketing territoriale e fornire valore aggiunto allo sviluppo di questo luogo all’insegna della qualità della vita. Come Capalbio Libri fa già da molti anni, l’associazione collaborerà con il sindaco di Capalbio, con il ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo attraverso il Centro per il libro e la lettura, e con tutti coloro che si riconosceranno in questa iniziativa e vorranno offrire il loro apporto".