La presentazione del progetto
La presentazione del progetto

Grosseto, 10 marzo 2019 - Sono 276.610 gli euro messi a disposizione dal Governo per implementare il sistema di videosorveglianza sul territorio del Comune di Grosseto. “Si tratta di una notizia che ci rende particolarmente felici – commenta Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto – e ringraziamo il Governo per aver dimostrato di voler dar forza ad un progetto per il quale la mia Amministrazione ha investito energie e competenze. Vogliamo rendere più sicure Grosseto e le frazioni comunali, installando telecamere nei punti strategici, monitorando aree sensibili e fornendo un supporto tecnologico alle operazioni delle forze dell'ordine. Si conferma così la sinergia con il prefetto Torraco che ha seguito l'istruttoria e si conferma, ancora una volta, attenta alle esigenze del territorio ed alle dinamiche in tema di sicurezza e prevenzione”.

La rete di videosorveglianza, dotata di sistema distribuito di registrazione e di gestione e visualizzazione guidato dalla centrale della Polizia Municipale, è dotata ad oggi di circa 100 occhi elettronici. L’infrastruttura, implementata in vari step, è fruibile sia dagli operatori della Polizia Municipale, dal Comando dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Fornisce, tramite le registrazioni e il controllo automatico delle targhe - con il software TargaManent sviluppato in house - un utile strumento alle indagini.

“Il grande valore aggiunto del progetto videosorveglianza urbana del Comune di Grosseto – commenta Fausto Turbanti, assessore alla Sicurezza - sarà la realizzazione di un sistema intelligente di monitoraggio distribuito, in grado di supportare l’operatore e richiamare la sua attenzione su comportamenti o eventi potenzialmente dannosi, dando così la possibilità alle forze dell’ordine di attivare adeguate misure di pronto intervento. Si tratta di un ulteriore salto di qualità per una rete che già è all'avanguardia in Italia”.