Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

"La consigliera è decaduta"

L’assise municipale vota l’uscita di Serena Rossini per "incompatibilità" dovuta al contenzioso con il Comune

Simona Rossini, consigliera comunale di maggioranza dichiarata decaduta dalla carica
Simona Rossini, consigliera comunale di maggioranza dichiarata decaduta dalla carica
Simona Rossini, consigliera comunale di maggioranza dichiarata decaduta dalla carica

"La consigliera Serena Rossini è stata dichiarata decaduta dalla carica ai sensi della legge Severino". E’ questa la decisione presa ieri mattina dal Consiglio comunale di Gavorrano dettata dalla vicenda legata alla questione del gazebo realizzato a Ravi, nella piazza davanti alla chiesa, una struttura a disposizione del bar ristorante della Rossini che doveva essere demolito in seguito ad un’ordinanza del Comune. Quella che al momento è diventata ex consigliera, una volta ricevuta la notifica dell’atto consiliare che ne pronuncia la decadenza, avrà dieci giorni di tempo per l’eventuale impugnazione.

Ieri mattina la Rossini non ha partecipato ai lavori dell’assemblea che, fra gli altri punti, doveva affrontare appunto la questione che la riguardava portata in aula in virtù dell’interrogazione presentata dalla lista "Gavorrano Centrodestra".

Il sindaco Andrea Biondi, introducendo la discussione, ha letto una nota della Segretaria Comunale sull’argomento, nota però contestata sia da Maule che dalla capogruppo Iacomelli in particolare per un passaggio che accennava alla strumentalizzazione politica della vicenda. Da Gavorrano Centrodestra è arrivata l’insoddisfazione per la risposta ricevuta e sono partite "bacchettate" dirette – oltre che alla Segretaria comunale – anche anche al capogruppo di maggioranza Giulio Querci che, secondo Maule, avrebbe assunto un atteggiamento difensivo "che poi si è rivelato sbagliato".

Biondi ha quindi letto le norme legislative che regolano questa materia al momento della candidatura e quelle che sopravvengono in corso di mandato. Fra l’altro il sindaco ha accennato pure al caso in cui il Tar, a cui ha fatto ricorso la Rossini contro l’ordinanza di demolizione emessa dal Comune, ponendosi di fatto in contrasto con l’Amministrazione quindi a rischio decadenza dalla carica, possa dar ragione alla medesima creando i presupposti per una rivalsa nei confronti dell’Ente.

Si è acceso un dibattito vivace su questo punto ed è stato a più riprese sottolineato, dalle minoranze, come in questo caso avrebbe dovuto esserci "una gestione più attenta da parte della politica".

Ed alla fine, con i soli voti di astensione del "Centrodestra Gavorrano", la decadenza della Serena Rossini è stata approvata . Non si è parlato, nella circostanza, della eventuale surroga che ci potrà essere dopo spirati i termini per un ricorso da parte della ex consigliera ma, nel caso, sarebbe Gianluca Giorgi che vive a Bagno, il suo successore.

Roberto Pieralli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?