Grosseto, manifestazione contro il taglio dei pini (Aprili)
Grosseto, manifestazione contro il taglio dei pini (Aprili)

Grosseto, 3 dicembre 2018 - Un “no” chiaro e scandito contro il taglio dei pini di via Mascagni. Ieri mattina un centinaio di persone ha partecipato alla manifestazione contro l'imminente taglio dei 50 alberi di via Mascagni. Nelle prossime settimane infatti, l'Amministrazione comunale, provvederà a tagliare i pini che vanno dal rondò con via Dei Barberi a quello con via Giordano.

Giù 50 piante, per poter ripristinare lo spartitraffico e l'aiuola nel mezzo alle due corsie. Al posto dei pini tagliati comunque, il Comune ha fatto sapere che ripianterà altrettante piante. Eppure ci sono cittadini che sono contrari a tale decisione. Ieri mattina un centinaio di persone hanno camminato pacificamente da via Mascagni fino a piazza Duomo per un'iniziativa pacifica, ma volta ad evitare il taglio dei suddetti pini. La manifestazione è stata promossa dal comitato Impronta Verde.

“E' un'iniziativa per sensibilizzare – ha detto Daniela Truzzi, che ha parlato a nome delle tante persone presenti – all'importanza del nostro patrimonio verde da tutelare. Più alberi significa più salute, più turismo, più ricchezza, più benessere per tutti. I pini sono un biglietto da visita per il nostro territorio, chiediamo al Comune di Grosseto di considerare le nostre richieste. Il verde è un patrimonio fondamentale per la produzione di ossigeno e per la protezione acustica”. I manifestanti hanno sfilato da via Mascagni arrivando in piazza Duomo, fermandosi poi ad abbracciare i pini in segno di affetto. “Gli alberi malati vanno tagliati – ha ribadito Truzzi -, quelli sani no. Chiediamo di tenerli. Non tagliarli. Il Comune deve fare un censimento delle piante nel territorio, e censire anche quelle malate e quelle sane. Preferiamo che i soldi siano investiti nella manutenzione del verde, e vorremmo essere coinvolti nelle scelte dell'Amministrazione. Venerdì in Comune ci sarà una riunione tra tecnici. E i cittadini che fanno parte di Impronta Verde vorrebbero partecipare come uditori. “Vogliamo essere coinvolto – ha aggiunto Truzzi -. A giorni manderemo una lettera al sindaco per chiedere di farci partecipare all'incontro e per istituire un tavolo permanente sui tagli degli alberi”.