Manciano (Grosseto), 16 aprile 2018 - Pensava che la sua carta di credito fosse stata clonata e invece ha scoperto, grazie ai carabinieri, che quei 4mila euro che mancavano dal suo conto corrente erano prelievi fatti al bancomat da un uomo che riteneva di sua fiducia. Un'anziana di 85 anni, proprietaria di una casa a Manciano (Grosseto) è stata raggirata così. I carabinieri hanno infatti scoperto che la donna era rimasta vittima di un uomo di 47 anni, romeno, abitante da tempo a Manciano e persona di estrema fiducia della vittima.

Lui, secondo i militari, era venuto a conoscenza del codice pin della carta di credito e bancomat dell'anziana ed era riuscito, con destrezza e senza destare alcun sospetto, a sottrargliela dal portafoglio, prelevare contanti da un bancomat di Manciano e riporgliela nel borsello dell'anziana. A conclusione delle indagini, i militari della stazione di Manciano sono riusciti a recuperare il denaro, ancora nella disponibilità dell'uomo, e a restituirlo immediatamente all'anziana vittima. L'uomo è stato denunciato all'autorità giudiziaria di Grosseto per furto aggravato