"Forma e Colore". Le opere di Formiconi al Quadrivio

Mostra in ricordo di Licia Formiconi, scomparsa nel 2000, allestita a Grosseto fino a domenica. Opere che esprimono fantasia ed emotività, con pennellate irruente per rendere una realtà extrafatturale.

Resterà aperta fino a domenica la mostra "Forma e Colore"in ricordo di Licia Formiconi allestita nelle sale della galleria "Il Quadrivio", in viale Sonnino 100, a Grosseto. Orario di apertura al pubblico dalle 17 alle 19.

Licia Formiconi, di origini pitiglianesi, ha vissuto e lavorato a Grosseto, è scomparsa nel 2000.

"Colore, spazio, ritmo, segno, luce, tutti i mezzi – ha scritto di lei Ugo Moretti – che un’artista ha a disposizione per dichiararsi in un’opera, sono utilizzati da Licia con pennellate irruente quasi che sulla tela volesse rendere una realtà extrafatturale, viva e sensoria come le incandescenti atmosfere che le suggeriscono il motivo e danno una ragione all’opera. Tutta la fantasia e lo slancio delle sue emotività, Licia le esprime nella selezione tematica: il suo mondo è ben definito dallo stupore e dalla bellezza, dalla continua scoperta delle variazioni della luce sull’immobilità degli oggetti che le sono più abituali: i porti, i paesi, il cielo, cioè quanto più di mutabile esista nell’apparente staticità nel rapporto occhio-luce-sentimento".