Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fonte dell’Abbondanza, al via la seconda fase del restauro

I lavori sono finanziati da privati tramite l'Art Bonus

Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 09:20
Proseguono i lavori a Massa Marittima

Massa Marittima, 12 settembre 2018 - E’ stato sottoscritto a Massa Marittima tra il Comune e l’impresa A.R.C. di Pistoia il contratto per dare il via alla seconda fase del restauro delle pitture murali della Fonte dell’Abbondanza.

L’antica fonte pubblica edificata nel 1265 dal podestà Ildebrandino. Costruita su tre arcate, era il luogo principale dell’approvvigionamento idrico della città e in origine le vasche erano piene d’acqua e le pareti della fonte riccamente affrescate. Dopo una prima serie d’interventi, che hanno riguardato il recupero delle parti pittoriche che si trovano nella prima arcata dove è presente l’affresco noto come Albero della Fecondità, ora inizia la seconda fase del restauro interamente finanziato da privati attraverso l’Art Bonus, istituito con una legge nel 2014 a sostegno del mecenatismo a favore del patrimonio culturale. I lavori, per un importo di 32 mila euro, riguardano la seconda arcata, quella centrale dove sono presenti i resti di una pittura che raffigura una figura femminile con due fiere al guinzaglio.

Gli interventi prevedono la rimozione dell'impacco protettivo installato durante la prima fase del restauro, che serviva ad estrarre i sali che distaccano la pittura dal muro, e il lavaggio dell'affresco presente oltre ad una verifica dello stato di conservazione. Questa fase terminerà con l'applicazione di un nuovo sistema protettivo e l'intervento di restauro di quello che resta della pittura murale con l'intervento di restauro conservativo e di ritocco pittorico.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.