Isola del Giglio (Grosseto), 2 luglio 2021 - «Oggi al Giglio concludiamo la vaccinazione con la seconda dose di tutti gli abitanti delle isole minori che si sono voluti vaccinare, dai 12 anni in su. Questo è importantissimo per ragioni di salute pubblica. Dimostriamo che lo Stato c'è, è credibile ed è vicino ai cittadini che vivono in una condizionata disagiata rispetto ad altri, e che vivono più lontani dai presidi sanitari».

Così il commissario straordinario per la campagna vaccinale anti-Covid, generale Francesco Figliuolo, parlando con i giornalisti a margine della sua visita all'Isola del Giglio per la conclusione della campagna di vaccinazione di massa per le isole minori covid free. Oggi al Giglio sono circa 800 le persone che riceveranno la seconda dose.

«Devo ringraziare gli assetti della Difesa, della Marina militare, che qui sta operando con due team sanitari - ha aggiunto -, c'è l'integrazione con l'associazionismo e la Protezione civile ed è un progetto che nasce con l'associazione dei Comuni delle Isole minori, le Regioni, in questi caso la Toscana. La Toscana sta operando bene e con il presidente Giani mi sento almeno una volta al giorno». Presente anche il capo del Dipartimento della Protezione civile nazionale Fabrizio Curcio, insieme, tra gli altri, all'assessore toscano al turismo e all'economia Leonardo Marras, al direttore generale dell'Asl Toscana Sud Est Antonio D'Urso e al sindaco del Giglio, e vicepresidente dell'Associazione nazionale Comuni isole minori, Sergio Ortelli