Cerimonia nella sala consiliare. Premiati gli studenti più meritevoli

Il Comune di Capalbio ha premiato undici studenti meritevoli, promossi all'esame di terza media con votazione pari o superiore al nove. I ragazzi hanno ricevuto un diploma di merito e un buono per materiale scolastico. Una grande emozione per tutti.

Cerimonia nella sala consiliare. Premiati gli studenti più meritevoli

Cerimonia nella sala consiliare. Premiati gli studenti più meritevoli

Il Comune di Capalbio nella sala consiliare ha premiato gli undici studenti più meritevoli del territorio, in quanto promossi all’esame di terza media con una votazione pari o superiore al nove.

"Siamo soddisfatti – commenta Gianfranco Chelini, sindaco di Capalbio – di poter proseguire anche quest’anno l’iniziativa promossa dalla Giunta Bianciardi. Ci teniamo molto a riconoscere il merito dei giovani studenti, convinti che proseguiranno con grande impegno il loro cammino scolastico".

I ragazzi premiati hanno ricevuto, oltre al diploma di merito, un buono da spendere in materiale scolastico nelle cartolibrerie Petti e Murri, all’interno del territorio comunale.

"I finanziamenti – spiega Federico Bordo, assessore con delega al Bilancio –, che hanno un valore complessivo superiore a 1200 euro, sono pervenuti dalle rimanenze dei fondi raccolti in memoria di Settimio Bianciardi e che i familiari hanno destinato alle borse di studio".

Ecco i nominativi degli studenti premiati: Nicola Arteni, Giovanni Lanzillo, Ilaria Semprevivo, Rebecca Dea Iftimie, Ambra Petti, Martina Cortese, Giorgia Marola, Maddalena Milli, Alessandro Ripaccioli, Giulia Riscan e Annamaria Sarti.

"Premiare così tanti studenti – dichiara Patrizia Puccini, assessore con delega alla Scuola – è davvero una grande emozione. Auguriamo a tutti loro e in generale a tutti i ragazzi capalbiesi che hanno superato lo scorso anno gli esami di terza media un futuro ricco di soddisfazioni, fatto di studio e di crescita personale".

All’evento erano presenti anche le insegnanti della scuola secondaria Stefania La Spina e Roberta Labardi.