Grosseto, 11 settembre 2018 - La seconda edizione del G20 delle spiagge si terrà a Castiglione della Pescaia. Venerdì, durante i lavori del primo sumit, che si è tenuto nella cittadina veneta di San Michele al Tagliamento,i venti sindaci presenti hanno accettato la candidatura che ha proposto il primo cittadino Giancarlo Farnetani, presente ai lavori assieme alla sua vice, Elena Nappi, e l’assessore al Turismo, Susanna Lorenzini. Castiglione della Pescaia fa parte di quelle venti località litoranee italiane, l’unica per la Toscana, che rientrano fra le sette regioni ad alta densità turistica balneare, dove si genera circa il 53% delle presenze turistiche nazionali. "Questa candidatura – sottolinea il sindaco Farnetani– offrirà l’opportunità all’Amministrazione comunale maremmana e alle associazioni di categoria del settore, di presentarsi al meglio a un incontro diventato da subito, di grande interesse mediatico". Il G20s, infatti, ha tutti i requisiti per diventare un appuntamento fisso per gli addetti ai lavori del turismo balneare e per il fine settembre del 2019 saranno presenti a Castiglione della Pescaia almeno 300 fra addetti ai lavori, quanti ne sono stati registrati nei giorni scorsi nel centro balneare veneti durante i tre giorni dei lavori. "Sono lusingato che i sindaci abbiano scelto Castiglione della Pescaia – afferma il sindaco Giancarlo Farnetani – per la prossima edizione del G20s. Sarà un’opportunità per essere al centro del dibattito sul turismo balneare, ma soprattutto per presentare il nostro paese alla stampa specializzata che segue il turismo e agli operatori turistici. L’edizione numero due del G20s delle spiagge si terrà fra la fine di settembre e gli inizi di ottobre. Sul nostro territorio arriveranno tanti interessati amministratori locali, regionali ed esponenti del Governo". l G20 delle delle spiagge italiane nasce dall’idea che un momento di incontro e di confronto sia imprescindibile per chiunque voglia incidere nello sviluppo strategico del turismo italiano – conclude la nota – al G20s sono state invitate le località balneari di sette regioni, selezionate in base al numero delle presenze registrate. Oltre alla spiaggia di Bibione padrona di casa della prima edizione, fanno parte anche le corregionali Cavallino Treporti, Jesolo, Caorle e Chioggia; le friulane Lignano Sabbiadoro e Grado, la riviera romagnola e l’Emilia con Rimini, Riccione, Cesenatico, Bellaria-Igea Marina, Comacchio, Cervia e Cattolica; la Campania con Sorrento, Forio e Ischia, Vieste per la Puglia, Castiglione della Pescaia per la Toscana e la Costa Smeralda con il comune di Arzachena.